Walt Heyer viene da Los Angeles, ha 74 anni ed una storia molto particolare. A detta di tutti era un uomo felicemente sposato e con due figli, ma all’età di 42 anni ha deciso di sottoporsi all’intervento chirurgico per cambiare sesso, diventando Laura Jensen. Inizialmente è stato molto contento della sua decisione, fin da quando aveva 5 anni si era sempre sentito intrappolato nel corpo sbagliato e questo cambiamento per lui rappresentava una svolta. Ben presto, però, l’entusiasmo ha lasciato il posto a sentimenti negativi. Il periodo di transizione è stato molto duro da affrontare, non riusciva a trovare lavoro e ad accettare i giudizi della gente, compresi quelli della moglie e delle figlie, che non tolleravano affatto la sua decisione.

Così, nel 2007 ha deciso di cambiare di nuovo sesso e di ritornare uomo. Walt ritiene che le sue scelte siano state dettate da traumi infantili più che da disordini genetici. Ha avuto un’infanzia difficile, con una madre rigida, un fratello adottato troppo brillante rispetto a lui e uno zio che lo molestava. E’ stato, però, a 5 anni che le cose sono cambiate. Ha cominciato ad avere i primi dubbi quando sua nonna, con la quale viveva, lo vestiva e lo pettinava da femmina, tanto da farlo sentire nel corpo sbagliato. “Col senno di poi, posso affermare che la mia decisione di cambiare sesso è stata solo una pura follia”, ha dichiarato l’uomo. Secondo lui, il problema per cui troppo spesso si sbaglia è dovuto al fatto che i medici non si preoccupano più di tanto delle motivazioni che spingono le persone a cambiare sesso. Oggi Walt ascolta e sostiene tutti coloro che si sentono nel corpo sbagliato e cerca di indirizzarli verso la scelta giusta.