Trovare la felicità è l’obiettivo che tutti si pongono nella vita, ma è in assoluto il più difficile da raggiungere. Kotaro Hisui, psicologo e scrittore giapponese, nel suo libro L’inno buddhista alla vita, ha spiegato che nessuno sfrutta a pieno la propria vita e che spesso ci si limita a causa di paure insensate. Secondo l filosofia giapponese, il segreto per essere felici è vivere senza rimpianti e per farlo bisogna porsi 10 domande ben precise. Ecco quali sono.

1.Quali limiti ti imponi? – Ogni persona si impone dei limiti inutili che gli impediscono di vivere a pieno la vita. La preoccupazione di commettere qualche stupidaggine lascia il rimpianto di non aver fatto tutto il possibile per essere felice.

2. Quale punteggio assegneresti alla tua vita su un massimo di 100 punti? – Quando ci si domanda se si può realizzare un proprio obiettivo, si dovrebbe assegnare un punteggio alla propria ansia. Se esiste un margine d’azione, bisogna trasformare i sentimenti negativi in positività.

3. Se questo fosse il tuo ultimo giorno, considereresti ancora così gravi le angosce che ti assillano in questo momento? – Le ansie, le preoccupazioni e lo stress sono i nemici numero uno della felicità. Solo dimenticandole si può vivere davvero la propria vita.

4. Qual è la tua vita ideale? – Chi si emoziona di fronte al sogno della propria vita reale dovrebbe seguire i suoi desideri. Solo in questo modo potrà raggiungere la felicità.

5. Per cosa vorresti essere ricordato? – Le cose per cui si vuole essere ricordati sono anche quelle di cui bisogna prendersi maggiore cura. Sono in grado di generare un’immensa passione.

6. Nella tua vita rendi felice qualcuno? – Una delle gioie della vita è rendere felici le persone care. Bisogna dire addio all’egoismo e concedere molti più sorrisi per essere pienamente soddisfatti.

7. Sai ricordare i nomi di tutti i tuoi avi? – I propri antenati non devono essere dimenticati. Comprendere le proprie radici è fondamentale per essere felici.

8. Chi vorresti diventare? – Ogni persona nella sua interiorità è diversa da quanto dimostra di essere. Per vivere meglio la propria vita è bene, però, avere ben chiari i propri desideri ed evitare di fingere di aver ottenuto il massimo del successo.

9. Se oggi fosse l’ultimo giorno della tua vita, faresti ciò che stavi per fare? – In un giorno, ognuno di noi ha più di seimila pensieri, di questi il 90% si è ripetuto anche nella giornata precedente. Non bisogna vivere nel passato per raggiungere la felicità, meglio guardare solo al futuro.

10. Qual è la cosa che ti ha reso più felice? – Più che un obiettivo, la felicità deve essere un punto di partenza per realizzare i propri sogni. Le persone che inseguono la felicità non fanno altro che dichiararsi insoddisfatti, dimenticando di aver raggiunto già molti risultati.