Il vintage è tornato a essere di moda e sono moltissimi quelli che acquistano solo in mercatini dell'usato, così da avere nelle proprie mani dei pezzi unici ed esclusivi capaci di rendere il proprio stile ricercato e trendy. L'unico piccolo inconveniente? Speso hanno un fastidioso odore di vecchio che neppure dopo svariati lavaggi va via. Esiste però un rimedio infallibile per farli tornare a profumare, basta servirsi di un po' di vodka.

Come eliminare l'odore di vecchio dai capi vintage

Credevate che la vodka potesse essere utilizzata solo per fare i drink nei locali? Vi sbagliavate, la verità è che può essere sfruttata anche per lavare i capi vintage. Spesso gli abiti nei mercatini dell'usato hanno un caratteristico odore di vecchio e chiuso che stenta ad andar via anche dopo innumerevoli lavaggi ma, servendosi del superalcolico, sarà possibile fai tornare come nuovi. Inutile dunque, portare quei capi in lavanderia o usare i detersivi più svariati, per eliminare la puzza è necessario mixare la vodka con due parti di acqua, versare la "pozione magica" in uno spruzzino e vaporizzarla sul tessuto. Dopo aver lasciato tutto ad asciugare all'aria aperta ma lontano dalla luce diretta del sole, il risultato sarà incredibile. Questo rimedio può essere usato per rinfrescare cappotti, borse, tappeti ma non è adatto a tessuti delicati come la seta, che rischiano di essere rovinati in modo irreversibile. A questo punto, dunque, non resta che acquistare una bottiglia di vodka e sbizzarrirsi con lo shopping vintage: dopo essersi serviti del piccolo "trucco", nessuno si accorgerà che quei vestiti sono di seconda mano, per tutti saranno semplicemente trendy.