Volete essere felici ma lo stress e le preoccupazioni vi travolgono in continuazione? Esiste un segreto ben preciso per vivere ogni giorno nel modo migliore, guardando il lato positivo di ogni tipo di esperienza: dire addio a tutto quello che potrebbe ostacolare i propri obiettivi. Ecco quali sono le cattive abitudini che bisogna abbandonare per raggiungere la felicità.

1. Fingere che i problemi non esistano – A tutti capita di essere tormentati da alcuni pensieri e preoccupazioni quotidiane, la cui risoluzione sembra essere impossibile. Fingere che i problemi non esistano non fa altro che aumentare lo stress e allontanare sempre di più la felicità. Meglio dunque affrontare tutto con coraggio, il risultato sarà sicuramente grandioso.

2. Pensare di non farcela – Sono poche le persone che hanno un'elevata autostima e che credono così tanto in loro stesse da avere la forza di affrontare ogni situazione a testa alta. Per essere felici, però, bisogna sforzarsi di comportarsi proprio in questo modo: pensare costantemente di non farcela rende tutto più frustrante.

3. Dipendere dagli altri – Uno dei segreti per essere felici? Raggiungere la propria indipendenza. Nel momento in cui si riuscirà a fare tutto da soli, senza essere legati necessariamente a un'altra persona, ci si sentirà davvero soddisfatti.

4. Negare i propri errori – Tutti sbagliano, l'importante è ammetterlo e imparare dagli errori fatti. Inutile negare di aver commesso uno sbaglio imperdonabile, una cosa simile impedisce solo di raggiungere la maturità e la felicità.

5. Voler somigliare a qualcun altro – Per quale motivo essere qualcun altro dovrebbe rendere felici? La verità è che tutti indossano una "maschera" e anche quelli che all'apparenza sono affermati e desiderati hanno le loro debolezze. Il segreto per raggiungere la serenità è smetterla di imitare gli altri e lavorare su se stessi.

6. Rimandare i cambiamenti – Il miglior modo per dare una svolta drastica alla propria vita è mettere in atto un cambiamento. Certo, all'inizio potrebbe fare paura ma con il passare del tempo di sicuro si rivelerà incredibilmente catartico.

7. Fare cose che non fanno stare bene – Per quale motivo bisognerebbe perdere il proprio tempo prezioso a fare qualcosa che stimola dei sentimenti negativi? Chi vuole raggiungere la felicità ha bisogno di lanciarsi solo in avventure piacevoli.

8. Mettere in dubbio il proprio valore – Ogni persona ha i propri punti forti ed è fondamentale comprenderli ed esaltarli per raggiungere la felicità. Inutile dunque dubitare del proprio valore: tutti hanno dei tratti della personalità che dovrebbero essere considerati insostituibili.

9. Apprezzare i complimenti – E' risaputo che dalle critiche si può imparare molto sulla propria personalità ma la stessa cosa vale anche per i complimenti. Quando si ricevono è importante non sminuirli: prenderli seriamente è una cosa che di sicuro renderà soddisfatti.

10. Non avere paura di rivelare le proprie paure – Rivelare le proprie paure non è un segno di debolezza, anzi, denota un incredibile coraggio. Nel momento in cui si comincerà a essere sinceri sia con gli altri che con se stessi, si potrà dire di essere sulla strada che porta alla felicità.

11. Pensare che la felicità sia un'utopia – La cosa più importante da fare quando si vuole essere felici è non pensare che questo stato di beatitudine sia un'utopia. La felicità è una scelta spirituale e la si raggiunge solo quando si crede che sia realmente possibile.