Intimissimi pochi mesi fa aveva annunciato il nome della sua testimonial. Si tratta di Shlomit Malka, una ragazza dallo sguardo intenso e dalle curve mozzafiato. Oggi la modella ha stupito il pubblico raccontando in un video diffuso sul web la sua storia: “Mi chiamo Shlomit. Volevo diventare ricercatrice. Poi, per caso, sono diventata il volto di Intimissimi. Questa è la mia storia”.

Sholomit è nata e cresciuta a Tel Aviv e prima di diventare modella era caporale dell’esercito del suo paese. Sognava di diventare ricercatrice universitaria quando è stata notata per caso grazie alle sue foto su Instagram. Intimissimi, ispirandosi alla sua storia, ha così deciso di lanciare un casting molto particolare per dare la possibilità a tutte le ragazze che sognano di diventare modelle di raggiungere il successo con una foto o un video. Basterà condividere fino al 19 luglio uno scatto sui social con l’hashtag #ImAStory per partecipare.

Questa iniziativa non è stata però apprezzata da tutti gli utenti del web. Le donne in particolare si sono lamentate del fatto che il brand ha lanciato un messaggio irreale e poco decoroso per il pubblico femminile. Sui social sono infatti apparsi alcuni commenti ironici: "Volevo fare la ricercatrice, ma poi ho preferito buttare anni di femminismo in una coppa C". Secondo loro, le ragazze che sognano davvero di realizzarsi dal punto di vista accademico dichiarano di non avere il tempo necessario per curare il loro aspetto e per condividere degli scatti perfetti su Instagram. Fino ad ora, né l'azienda né Shlomit hanno risposto ufficialmente alle provocazioni.