Julie McConnel è una donna di 45 anni, viene da Idaho e di recente ha messo al mondo due gemelli. Nel momento in cui ha scoperto di essere incinta, era già mamma di 4 bambini e sapeva che, avendo un età avanzata, i piccoli sarebbero potuti nascere con dei problemi di salute. Dopo aver fatto dei controlli approfonditi, Julie ha scoperto che i bimbi erano affetti dalla sindrome di Down e, all’inizio, shoccata dalla notizia, ha pensato di darli in adozione.

Il suo desiderio era semplicemente dare un fratellino o una sorellina minore agli altri due figli ma si è ritrovata di fronte due gemelli dai bisogni speciali. Insieme al marito Dan, credeva di non essere in grado di prendersi cura dei due bambini e, non volendo abortire, ha pensato dunque a una soluzione alternativa come l'adozione. Le cose sono cambiate nel momento in cui Charlie e Milo sono nati: tra mamma e figli è stato amore a prima vista. E' stato proprio dopo il parto che la donna ha capito che non avrebbe potuto abbandonarli. Julie ha deciso dunque di accogliere i piccoli nella sua grossa famiglia e di dargli tutto ciò di cui hanno bisogno.

Ovunque andiamo la gente li ama, ora capisco che non avrei mai potuto rinunciare a loro”, ha spiegato la 45enne, orgogliosa della scelta fatta. La sua preoccupazione più grande è che, però, quando diventeranno grandi e lei non ci sarà più, nessuno avrà voglia di prendersi cura di loro. La speranza è che la gente capisca che le persone come Charlie e Milo sono speciali e la sindrome di Down non li rende meno preziosi di tutti i loro coetanei.