Jade Moss è una bambina di 10 anni, che ha sofferto di anoressia. Presa di mira dai bulli della scuola, veniva definita grassa e brutta. La bambina si era sentita così umiliata che ha cominciato a non mangiare e a buttare il cibo di nascosto: in poco tempo il suo peso è sceso a soli 13 chili, come se fosse una bimba di 4 anni. La mamma Maxine, preoccupata dal brusco calo di peso di sua figlia, ha cominciato a controllare le sue abitudini alimentari ed è rimasta sconvolta nel vedere che Jade controllava i valori nutrizionali sugli alimenti mangiati. La piccola ha affermato: “So di essere sempre stata magra, ma ormai quando mi guardavo allo specchio mi vedevo grassa”. I medici avevano sempre affermata che alla sua età non si poteva soffrire di disturbi alimentari, la definivano solo ‘schizzinosa’ con il cibo, ma la situazione è peggiorata quando la bambina è stata ricoverata d’urgenza allo Stafford Hospital.

Le è stata diagnosticata l’anoressia, malattia che le provocava debolezza, disidratazione ed insufficienza renale. In ospedale, le è stata assegnata una dietologa, che la spingeva a mangiare ogni giorno piccoli bocconi. In un primo momento, il suo corpo non reagiva, tanto che gli infermieri sono stati costretti ad alimentarla attraverso le macchine. Dopo un anno e mezzo di cura, Jade si è ripresa, pesa 32 chili e sogna di entrare in una scuola di ballo. Ha perso molti mesi di scuola ed è molto difficile ritornare allo stesso livello dei suoi compagni, ma non importa: i genitori sono felici che la piccola sia riuscita a reagire.