Ieri sera si è tenuto a Roma uno degli eventi più attesi dell'anno nella Capitale, la prima del teatro dell'Opera. A dare il via alla stagione 2019/2020 è stato lo spettacolo lirico i "Les vêpres siciliennes" ispirato all'opera di Giuseppe Verdi, diretto da Daniele Gatti. L'appuntamento è arrivato a pochi giorni di distanza dall'inaugurazione della nuova stagione della Scala di Milano e, così come è successo nel capoluogo lombardo, anche in quest'occasione sono accorsi moltissimi volti noti, primi tra tutti quelli provenienti dal mondo politico. Tra gli ospiti non poteva mancare il sindaco della Capitale, Virginia Raggi, che si è mostrata in un'inedita versione diva.

Si è infatti presentata all'evento con un look elegante e sofisticato ben diverso dai tailleur e i completi rigorosi che sfoggia di solito in Parlamento. Virginia ha infatti indossato un lungo abito da red carpet, un modello in bianco e nero della collezione Haute Couture per l'Autunno/Inverno 2017-18 di Sylvio Giardina, caratterizzato da una gonna di velluto in bianco e nero decorata con dei fiori e con un corpetto in velluto senza maniche con la maxi scollatura. Certo, la versione originale è stata leggermente modificata, così da non mettere eccessivamente in mostra il décolleté, ma è rimasta lo stesso una creazione raffinata e di classe, perfetta per una serata di gala. Per completare il tutto, il sindaco di Roma ha scelto un paio di orecchini di perle e brillanti, dei décolleté neri con il tacco a spillo e un'acconciatura raccolta con dei ciuffi che le cadevano sul viso. Insomma, la Raggi poteva essere tranquillamente scambiata per una vera e propria star.