Virginia Raffaele sarà la protagonista di "Facciamo che io ero", il suo primo one woman show che andrà in onda su Rai Due tutte le settimane a partire dal 18 maggio alle 21.20. La comica "dai mille volti" si trasformerà nei personaggi più svariati, dalle classiche Sabrina Ferilli e Carla Fracci, fino ad arrivare a Donatella Versace e a Ornella Vanoni, ma accoglierà in studio anche degli ospiti "veri" come Roberto Bolle o Gabriel Garko. Ha inoltre preannunciato che ci saranno almeno due novità: Melania Trump e Marina Abramovic, che di sicuro diventeranno protagoniste di sketch esilaranti. La Raffaele è diventata nota al grande pubblico nel momento in cui ha calcato il palcoscenico di Sanremo nel 2016 come co-conduttrice e, grazie alla sua bellezza e simpatia, ha sfatato il mito secondo cui i comici devono essere necessariamente goffi, poco attraenti o mal vestiti. Virginia è una donna elegante, affascinante, ironica e con un corpo da urlo, insomma, ha tutte le carte in regola per poter essere considerata un'icona di stile.

I successi di Virginia Raffaele

Virginia Raffaele è nata nel 1980 a Roma da una famiglia circense. La nonna era una cavallerizza e ha fondato il luna park dell'Eur negli anni Cinquanta, luogo in cui la comica è cresciuta. Fin da bambina ha sempre sognato di diventare attrice, si divertiva a travestirsi e a immedesimarsi in nuovi personaggi ed è proprio per inseguire questa sua passione che si è diplomata all’Accademia Teatrale Europea del Teatro Integrato Internazionale nel 1999. Ha studiato anche danza classica e moderna all'Accademia Nazionale di Danza e nel 2001 ha dato vita al trio comico Due interi e un ridotto insieme a Danilo De Santis e Francesca Milani. Negli anni successivi ha raggiunto diversi successi a teatro, dove ha lavorato al fianco di Max Giusti e Lillo & Greg, ma anche in radio e in tv. Ha partecipato infatti a "Quelli che il calcio" e "Mai dire Grande Fratello 2009" nelle vesti di imitatrice e ha avuto successo con diverse parodie come quelle di Cristina Del Basso, Malika Ayane e Giusy Ferreri. Ha preso parte anche a numerose fiction come "Il Commissario Giusti", "Compagni di scuola", "Carabinieri", "Il maresciallo Rocca", ma è con le sue imitazioni che è riuscita a conquistare il grande pubblico, tanto da arrivare alla conduzione del concerto del Primo Maggio e da partecipare alle finali di "Amici" come ospite comico.

Roberta Bruzzone, Federica Pellegrini, Renata Polverini, Eleonora Brigliadori, Dita Von Teese, Carla Gozzi, Ornella Vanoni sono solo alcuni dei personaggi in cui si è immedesimata, raggiungendo risultati incredibili. Nel 2015 è salita per la prima volta sul palcoscenico dell'Ariston in veste di ospite e l'anno successivo è stata scelta da Carlo Conti come co-conduttrice. Le sue imitazioni di Sabrina Ferilli, Carla Fracci, Donatella Versace e Belén Rodríguez hanno fatto letteralmente impazzire il pubblico sanremese, tanto che il video in cui interpretava la nota ballerina ha raggiunto in pochi giorni più di 1 milione di visualizzazoni su YouTube. E' stata la protagonista del suo one woman show, Performance, spettacolo teatrale che ha avuto inizio nel 2015, è entrata nel cast del programma "Stasera Casa Mika" e ha partecipato anche all'ultima edizione del Festival di Sanremo. Insomma, la Raffaele è un vero e proprio talento. A questo punto, non resta che aspettare il debutto a "Facciamo che io ero" per scoprire quali saranno le nuove esilaranti imitazioni.

Virginia Raffaele: lo stile glamour della comica dai mille volti

Virginia Raffaele è la comica italiana che sta incantando tutti con la sua bellezza e il suo fascino. Se fino a qualche tempo fa avevamo sempre creduto che le comiche fossero tutte goffe, impacciate e non troppo attraenti, la Raffaele ha dimostrato che si tratta solo di un luogo comune e che la simpatia è solo una delle sue mille doti. E' una donna sofisticata, elegante, ironica e ha anche un corpo da urlo. Indossa spesso minigonne e spacchi vertiginosi che mettono in mostra le lunghe gambe, non perde occasione per sfoggiare abiti aderentissimi che le fasciano la silhouette impeccabile, non rinuncia mai ai tacchi alti e non disdegna i tailleur classici e i jeans alla moda. Per completare il tutto, porta sempre i lunghi capelli sciolti e ondulati, solitamente sulle tonalità del biondo, anche se di recente è passata a un castano scuro. Insomma, Virginia potrebbe essere tranquillamente considerata un'icona di stile, anche se la sua professione è ben diversa. E' stata capace di trasformare l'immagine della "comica media", dando prova del fatto che una donna può essere bella e simpatica allo stesso tempo. Chissà se gli outfit che sceglierà per "Facciamo che io ero" riusciranno a esaltare la sua innata sensualità.