La violenza domestica è la seconda causa di morte per le donne in gravidanza. E' proprio durante la gravidanza che ha inizio il 30% delle violenze, esponendo le donne al doppio del rischio di perdere il bambino che portano in grembo e al 16% in più di probabilità di mettere al mondo figli sotto peso. Secondo l'Oms, a livello mondiale, il 35% delle donne è vittima di violenze e abusi da parte di estranei mentre il 38% lo è da parte del proprio partner.

Il 33,9% delle donne che ha subito violenza per mano del proprio compagno e il 24% di quante l'hanno subita da un conoscente o da un estraneo non ne parla. Le principali conseguenze delle violenze si ripercuotono sulla salute mentale e sessuale e sulle capacità riproduttive.