Il primo rapporto sessuale è un importante tappa della vita

La verginità. Oggi in pochi ne riconoscono il valore e, in ancora meno, ne capiscono i motivi per cui questa dovrebbe persistere superata una soglia d’età. Visti i dati attuali, la prima volta sembra ancorata all’inizio dell’adolescenza. Per alcuni è un’età prematura, per altri sembra essere uno start up per diventare grandi. La conoscenza del proprio corpo è fondamentale prima di compiere un simile passo. Bisogna percepire l’integrità della propria persona, bisogna essere consapevoli che, per quanto fisicamente comporta solo la rottura dell’imene per una donna, il primo rapporto sessuale apre nuovi orizzonti emotivi.

Per coloro che ancora non abbiano compiuto il famoso passo – chi per motivi religiosi, chi per insicurezze, chi invece per paura delle conseguenti sensazioni – alcuni importanti consigli per vivere al meglio questo momento importante. Innanzitutto non forzate il vostro corpo o la vostra mente. Non sentitevi costrette dal vostro partner o dalle amiche di scuola che hanno già affrontato la loro prima volta. Seguite le sensazioni del vostro corpo, lasciatevi trasportare dal normale corso degli eventi. Un bacio, una carezza, il petting per prendere confidenza con il sesso del vostro ragazzo sono tappe fondamentali prima della penetrazione (un po' di dolore è normale, la dispareunia è un fenomeno che colpisce una donna su sette).  Siate sicure dei vostri sentimenti. L’errore più grande è pensare al grande amore quando, invece, è una semplice cotta.

E poi ultima, ma non ultima, la prevenzione. Secondo gli ultimi dati, le ragazze affrontano la loro prima volta con il preservativo a 14 anni. Non fidatevi dell’istinto o della prontezza del vostro lui. Il coito interrotto è una sicurezza che neanche i più “esperti” hanno in assoluto. Il preservativo è fondamentale per stare tranquilli e per amplificare il piacere. Come tranquilla dev’essere la situazione. Siate lucidi per vivere quel momento a pieno. Siate consapevoli di ogni profumo, siate curiosi e impauriti contemporaneamente. La paura è un processo naturale di maturazione. Ogni cosa nuova mette timore, ma va affrontata con la calma e la serenità. Tranquille ragazze, ci siamo passate tutte. Ma fate in modo che sia un’esperienza unica ed evitate di ascoltare le amiche. Ognuna vive il proprio corpo in modo diverso. I tempi sono solo vostri e di nessun altro.

Roberta Santoro