Vanessa Incontrada non è solo una delle attrici e delle presentatrici più amate del nostro paese, è anche una stilista di talento e lo ha dimostrato con la collaborazione con Elena Mirò. È da anni che firma le collezioni per il brand fashion, dando vita a capi perfetti per ogni donna, a prescindere dalla taglia che si porta e dal tipo di fisicità. A poche ore dal debutto della Milano Fashion Week, la spagnola ha realizzato una nuova linea per il marchio, quella per la stagione Primavera/Estate 2020, e ancora una volta è andata incontro alle esigenze di tutte le rappresentanti del sesso femminile, a dimostrazione del fatto che la moda sta diventando inclusiva e non più riservata esclusivamente a modelle magrissime.

Elena Mirò celebra l'inclusività

Vanessa Incontrada ha presentato una nuova collezione di abiti per Elena Mirò e a parlarne è stato il direttore creativo Roberto Baracco. In un'intervista rilasciata a Fanpage.it, ha spiegato il lavoro svolto per il brand dalla spagnola, che nel corso degli anni ha reso il suo "tocco" unico e distintivo. Lo stilista ha dichiarato:

Dagli inizi degli anni '90 Elena Mirò è stato un marchio che ha dato la possibilità di sdoganare la donna normale, dalla 46 in su. In quel momento si pensava a vestire quel tipo di donna, oggi pensiamo a tutte le donne, indipendentemente dalla taglia. Inclusività è una parola che viene usata tantissimo e devo dire che noi abbiamo cercato anche altri termini per esprimere questo concetto ma alla fine ci piace questo, quindi includere tutte le donne indipendentemente dalla loro taglia, ormai non ci pensiamo proprio più.

Vanessa Incontrada, l'evoluzione come stilista

Ogni volta che si sente il nome di Elena Mirò non si può fare a meno di associarlo con quello di Vanessa Incontrada. Dall'esclusiva collaborazione sono nati capi trendy ed eleganti ma a contraddistinguerli è il fatto che possono essere indossati da tutte, sia dalle taglia 40 che dalle curvy. È stato lo stilista in persona a parlare del lavoro della presentatrice, dichiarando:

Ho pensato al percorso che abbiamo fatto con Vanessa Incontrada, chi ci ha seguito ha visto un'evoluzione dalle prime collezioni a queste. Ormai la conosciamo talmente bene che vediamo un capo e pensiamo  "Questa è Vanessa". C'è molto di lei, è una collaborazione molto attiva, è come se facesse parte del nostro atelier creativo, del nostro laboratorio di stile.