Siamo sempre stati abituati a vedere delle modelle con corpi perfetti e impeccabili nelle pubblicità, in copertina e in passerella ma finalmente i tempi stanno cambiando. Il brand di moda Missguided è solo l'ultimo di quelli che hanno lanciato una campagna che intende mettere in mostra i difetti delle top model in lingerie. Si "F**k perfection" e vuole dimostrare che quella tanto agognata "perfezione" in verità non esiste.

La campagna "F**k perfectiont" di Missguided

La nota azienda di moda Missguided ha deciso di lanciare una campagna pubblicitaria molto particolare che vuole ribellarsi agli stereotipi di bellezza comunemente imposti e accettati. Si chiama "F**k perfection" e viene accompagnata dall'hashtag #makeyourmark, che invita le donne a non vergognarsi dei propri difetti. Per l'occasione ha coinvolto modelle di ogni taglia, altezza, colore della pelle, etnia, bandendo ogni tipo di ritocco con Photoshop, e, al motto di "Al diavolo la perfezione", le ha fatte posare in lingerie, così da potenziare la loro fiducia. L'obiettivo è fagli capire che sono belle a prescindere dai difetti e che possono realizzare tutti i loro sogni. In questo modo si spera che il fashion system si apra alle diversità, favorendo un radicale cambiamento sociale. "Noi siamo nel pieno di una battaglia per dimostrare al nostro pubblico che è okay essere se stessi, accettare i propri difetti, celebrare l'individualità e non lottare alla ricerca di quella che il mondo percepisce come perfezione perché fondamentalmente non esiste", ha spiegato la direttrice creativa Samantha Heligso. Insomma, essere se stessi è il segreto per essere felici: è arrivato dunque il momento di smetterla di andare alla ricerca di quella che il mondo percepisce come perfezione e cominciare ad accettarsi così come si è.