Più di una donna su cinque afferma di soffrire di attachi d'ansia in singoli momenti della giornata o durante tutto l'arco del giorno. Il numero di persone che dichiarano di soffrire di tale patologia negli ultimi anni è cresciuto in modo preoccupante passando a quasi il doppio rispetto a cinque anni fa. Un recente sondaggio condotto dalla Mental Health Foundation rivela che il 22% delle donne afferma di essere preoccupata a causa di questioni "quotidiane" come la mancanza di denaro o il benessere della propria famiglia. Nel 2009 solo 12% delle donne dichiarava di sentirsi spaventate o ansiose.

Quasi una su cinque (per la precisione il 19%) delle 2.300 donne intervistate dicono di sentirsi molto ansiose durante l'arco della giornata a causa del denaro e dei debiti, indicati come una delle preoccupazioni principali. Il dato più sorprendente è che circa il 22% delle intervistate ammette di convivere con uno stato d'ansia non in singoli momenti ma ogni giorno della loro vita. Come si diceva le preoccupazioni maggiori derivano dal denaro, questo accade nel 48% dei casi, anche il benessere dei propri cari e dei bambini porovoca stati di agitazione, nel 44% dei casi. Gli esperti affermano che tali stati d'ansia nei casi più gravi possono portare a disturbi più gravi come attacchi di panico, fobie e comportamenti ossessivi. Jenny Edwards, coordinatrice dello studio del Mental Health Foundation, ha spiegato i motivi dell'ansia femminile: "Le donne spesso sono quelli che gestiscono il denaro in famiglia e cercano di sbarcare il lunario in tempi difficili. Le donne inoltre tendono anche ad assumersi la maggior parte degli oneri che derivano dalla cura della casa e della prole".