Cosmopolitan, una delle riviste femminili più famose al mondo, ha deciso di uscire dagli schemi. L’edizione britannica, nel numero di febbraio, uscirà con una copertina diversa dal solito. Non ci sarà la foto di una star o di una modella perfetta, ma il viso di una donna soffocata con un telo di plastica. L’immagine fa riferimento alla storia di Shafilea Ahmed, che verrà raccontata nel giornale. La ragazza, nel 2003, è stata soffocata dai genitori proprio con una busta di plastica. Il tutto è avvenuto avanti ai suoi fratelli, semplicemente perché si era rifiutata di prendere parte ad un matrimonio combinato e di sposare un uomo che non amava.

L’immagine è stata ideata dall’agenzia pubblicitaria Leo Burnett Change e dall’organizzazione benefica Karma Nirvana. Queste ultime hanno collaborato per raggiungere un obiettivo comune e cioè la creazione di leggi contro le violenze legate ai matrimoni combinati. La copertina shock di Cosmopolitan ha generato innumerevoli polemiche, che l’hanno definita troppo dura ed esplicita, ma probabilmente questo era l’unico modo per portare all’attenzione i tanti casi di violenza domestica, ai quali molte giovanissime non riescono a ribellarsi. Sono infatti già stati raggiunti dei risultati importanti. Da quest’anno, il 14 luglio, giorno del compleanno di Shafilea, sarà il giorno della commemorazione di tutte le donne vittime di delitti d’onore ed inoltre, a partire da questa estate, entrerà in vigore la legge secondo cui i matrimoni forzati saranno considerati illegali in Inghilterra e in Galles.