E' ormai risaputo che allattare al seno fa bene sia alla mamma che al bambino ma, purtroppo, esistono ancora moltissimi tabù che impediscono alle donne di farlo liberamente in luogo pubblico. E' proprio per ribellarsi a una cosa simile che l'agenzia britannica Mother London ha lanciato la campagna di street marketing chiamata #FreeTheFeed, installando un seno gonfiabile gigante sul tetto di uno stabilimento molto popolare della capitale inglese, precisamente nel quartiere Shoreditch.

"È difficile credere che nel 2017 le madri del Regno Unito ancora si sentano osservate e giudicate quando allattano in pubblico. Questo progetto è na celebrazione del diritto di ogni donna di decidere come e dove nutrire i loro figli senza sentirsi in colpa o in imbarazzo", si legge nel comunicato dell'agenzia che ha realizzato l'opera. L'obiettivo è supportare le mamme che vogliono nutrire il figlio ovunque si trovino, così che non debbano più preoccuparsi di apparire scandalose o inopportune.

Non è un caso che la scultura che riproduce il seno femminile sia apparsa proprio il 26 marzo, giorno in cui si celebra la Festa della mamma in Gran Bretagna. La società odierna non riesce ad accettare un gesto così naturale e spontaneo come l'allattamento e lo confonde con un atto di esibizionismo, ricorrendo a ogni tipo di censura per evitare che il décolleté femminile possa destare scandalo. La speranza è che la mammella enorme apparsa tra le strade londinesi riesca a far capire a tutti che si tratta di un tabù ormai superato. Le mamme dovrebbero sentirsi libere di nutrire il piccolo ogni volta che quest'ultimo lo richiese, senza la paura di poter essere giudicate.