Il Global Change Award è il premio da un milione di euro assegnato dalla non-profit H&M Foundation alle cinque idee più innovative che ogni anno vengono proposte per reinventare l'industria della moda. Lo scorso anno, ad esempio, erano stati proposti dei tessuti creati dagli scarti di produzione degli agrumi, dei batteri per riciclare il poliestere e una piattaforma virtuale per il recupero degli scarti di produzione tessile.

Dopo aver raccolto più di 2.700 idee solo nel 2015, la H&M Foundation ha lanciato di lanciare per la seconda volta lo stesso progetto. "Dopo aver visto così tante straordinarie innovazioni provenienti da tutto il mondo con il potenziale per trasformare l'industria della moda, eravamo davvero impazienti di lanciare la seconda edizione del Global Change Award", ha affermato Karl-Johan Persson, membro del consiglio della H&M Foundation e CEO di H&M.

Il Global Change Award di quest'anno propone tre categorie per le candidature: Circular Business Models, che comprende idee su come riutilizzare, riparare, condividere, digitalizzare o prolungare la vita dei prodotti; Circular Materials, creazione di nuove fibre, nuove tecniche di riciclo; e Circular Processes, nuovi metodi rispetto a prodotti chimici, acqua e tintura, stampa 3D, servizi on demand. Sarà poi il pubblico a decidere come suddividere l’assegno di un milione di euro tra i cinque progetti vincitori attraverso una votazione online. Insomma, il premio da un milione di euro è un modo per far sì che l'industria della moda si orienti verso un'economia circolare, rinnovabile e sostenibile.