Jenny McDermott è una video blogger di 33 anni e si definisce umanista e femminista. Di recente, però, è finita al centro delle polemiche per un filmato caricato sul suo canale YouTube lo scorso luglio. Jenny suggerisce di uccidere tutti gli uomini e tutti i neonati nati maschi, così da sterminare il sesso maschile, evitando che quest’ultimo sottometta le donne in futuro. “La specie può andare avanti ma solo con le donne. Dobbiamo uccidere tutti gli uomini che vediamo in strada”, ha spiegato Jenny.

Naturalmente, le sue affermazioni non potevano che suscitare l’indignazione pubblica. Sono stati molti coloro che hanno commentato il filmato affermando che promuovere l’omicidio è un reato penale e, di conseguenza, quella donna dovrebbe andare in prigione. Altri, invece, ricordano che, senza gli uomini, il genere umano sarebbe destinato all’estinzione, cosa che Jenny sembra proprio non capire. Non è la prima volta che la vlogger fa parlare di sé per le sue affermazioni controverse, già in passato erano stati rimossi alcuni suoi video da YouTube perché trasmettevano messaggi forti e scandalosi.

A quanto pare, non ha perso il “vizio” e continua a provocare gli utenti del web con le sue affermazioni. Dopo essere stata travolta dalle critiche, la 33enne ha pensato bene di creare un altro video per spiegare meglio il suo punto di vista. La donna ha affermato che in realtà si trattava solo di una provocazione, non crede che gli uomini debbano essere davvero uccisi. Il suo desiderio è solo spingere le donne a ribellarsi alle oppressioni, abbracciando gli ideali femministi.