Il Festival di Sanremo entra nel vivo con la gara tra i cantanti Big. Tra questi c'è Junior Cally, che salirà sul palco dell'Ariston con la canzone "No grazie". Finito al centro di numerose polemiche prima dell'inizio della kermesse, il rapper romano si distingue per un particolare accessorio, una maschera declinata in diversi colori e realizzata da tanti brand differenti. Ecco tutte le maschere di Junior Cally, dal passamontagna con gli strass, alla maschera antigas, fino all'accessorio lussuoso targato Louis Vuitton. Le maschere, però, non sono in vendita.

La maschera di cristalli di Junior Cally

Junior Cally ha reso la maschera il suo "marchio di fabbrica", fin dagli esordi ne ha sfoggiate moltissime e ancora oggi, nonostante abbia rivelato la sua identità, non sale quasi mai sul palco con il volto scoperto. Qual è il dettaglio che accomuna gli originali accessori? Sono tutti griffati. Si tratta delle classiche maschere antigas o di veri e propri passamontagna ma in versione "di lusso", sono diverse le Maison che le hanno customizzate appositamente per lui, da Louis Vuitton a Stone Island, fino ad arrivare a un modello in oro. Per annunciare la sua partecipazione al Festival ha scelto una variante in nero ricoperta di cristalli scintillanti ma per il momento non ha ancora rivelato il brand che l'ha firmata.

La maschera antigas Supreme

Tra le maschere iconiche di Junior Cally non può mancare quella firmata Supreme in rosso con il logo bianco sul lato e gli occhi coperti da degli occhialoni neri. Il rapper l'ha abbinata a una mazza da baseball sempre griffata e in più di un'occasione si è lasciato immortalare con indosso gli accessori del marchio americano. La sua maschera antigas, però, non è in commercio, dunque probabilmente si tratta di una variante realizzata appositamente per lui. Il suo prezzo? È sconosciuto, anche se, considerando che una maschera da ricevitore Supreme X Rawlings costa 268 euro, non deve essere propriamente economica. Sul palcoscenico di Sanremo si presenterà con una maschera griffata o "al naturale"?

La maschera Louis Vuitton del video "Strega"

La maschera di Junior Cally che sta suscitando maggiore scalpore? Quella sfoggiata nel video della canzone "Strega". Si tratta di un modello antigas firmato Louis Vuitton, sul quale è facilmente riconoscibile l'iconico logo della Maison. Nel testo della canzone recita "L’ho ammazzata e le ho strappato la borsa, ci ho rivestito la maschera", facendo chiaramente riferimento all'accessorio che indossa con delle parole forti. In contemporanea, inoltre, all'interno della clip si mostra mentre rappa davanti a una donna legata a una sedia con un sacchetto in testa. Quelle immagini e quelle parole hanno indignato i piani alti della Rai, mettendo addirittura in discussione la sua partecipazione a Sanremo 2020.

Le maschere di Junior Cally non sono in vendita

Le maschere di Junior Cally sono ormai diventate il suo tratto distintivo e i fan farebbero di tutto pur di averle, vantando una collezione griffata e preziosa come quella del rapper. Nonostante non sia così semplice sfoggiarle nella vita quotidiana senza risultare eccessivi, sono molti quelli che sognano di acquistarle. L'unico piccolo inconveniente? Si tratta di pezzi unici personalizzati che non sono in vendita, dei quali dunque non si conosce neppure il prezzo. Tutti quelli che vogliono imitare lo stile del rapper farebbero bene a trovare un modo "alternativo" per avere delle maschere antigas in versione "glamour".

Junior Cally, perché indossa la maschera?

Junior Cally ha debuttato nel mondo della musica nel 2017 quando su YouTube ha pubblicato "Magicabula". Fin dal primo momento ha sempre indossato una maschera antigas e, nonostante nascondesse il suo viso, ha raggiunto così tanto successo da conquistare il disco di platino. In molti sui social gli hanno chiesto perché portasse sempre quell'originale accessorio ma lui ha preferito non dare mai una risposta chiara. Probabilmente si trattava solo di un modo per nascondere l'identità, creando un alone di mistero intorno al personaggio che si era creato. Le cose sono cambiate nel settembre del 2019 dopo il lancio del nuovo album, nel video di "Tutti con  me" ha mostrato il volto, rivelando anche il suo vero nome, Antonio Signore. Lui stesso, intervistato da Fanpage.it, dichiarò: "All'inizio volevo far concentrare l'ascoltatore sulla musica poi nel giro di due anni la fama è cresciuta e la gente si è affezionata alla maschera come se fosse un'altra faccia. Era arrivato il momento di toglierla anche per far vedere che sotto quella maschera non c'era un robot ma una persona fatta di carne e ossa, sentimenti ed emozioni come i miei ascoltatori. Una persona normale".