Si dice che ognuno di noi abbia almeno sette sosia sparsi in chissà quale parte del mondo ed è quanto ha voluto dimostrare il sessantaduenne fotografo canadese di Montreal, François Brunelle, con il suo progetto “I'm not a look-alike!”, cioè “Non sono un sosia”.

Le persone ritratte nelle sue foto sembrano essere tutti dei fratelli, ma guardandoli bene, si noteranno delle piccole differenze. Da 15 anni, François gira il mondo alla ricerca di persone che si somigliano, tanto da sembrare gemelli. Il suo sogno è quello di realizzare 200 scatti e, nonostante sembri impossibile, è già arrivato a buon punto.

Le foto sono tutte in bianco e nero, in modo da eliminare tutti gli elementi superflui e concentrare la propria attenzione solo sulle somiglianze tra i soggetti. Il fatto che due persone, totalmente sconosciute fino a quel momento, condividano lo stesso aspetto estetico è una cosa che lo ha sempre affascinato, fin da quando era giovane. L’idea del progetto fotografico gli è venuta nel momento in cui ha notato che due suoi amici si somigliavano così tanto, da sembrare separati alla nascita. In un primo momento, ha trovato i primi sosia tra i suoi conoscenti, poi, attraverso i social, sempre più persone si sono fatte avanti per prendere parte a “I’m not a look-like”. Il fotografo ha dichiarato: “Sto ancora cercando dei sosia, in particolare nel Regno Unito. Dopo aver raccolto tutto le foto, dovrò trovare un museo disposto ad esporre i 200 scatti che ho raccolto dal 2000”.