Jenna Thompson, 33 anni, è mamma di Emilia da quattordici mesi. Il suo  parto è stato un’esperienza traumatica: ha perso tre litri di sangue ed ha subito gravi danni interni, tanto che i medici le avevano proibito di praticare il suo sport preferito, il body building. Jenna, però, non si è arresa e, dopo quattro mesi di fisioterapia, ha voluto ricominciare a fare sport. Ha lentamente riacquistato la forza muscolare ed oggi è di nuovo in grado di sollevare i pesi senza problemi.

Era dal 2012 che la donna aveva deciso di cominciare seriamente a dedicarsi al body building, dopo aver incontrato la sua personal trainer, Anita, su Twitter. Ha partecipato a diversi concorsi, tra cui i campionati di Miami Pro, dove si è classificata terza nella sezione “Yummy Mummy". Jenna infatti aveva continuato ad allenarsi anche durante la gravidanza ed è per questo che fermarsi per lei sarebbe stato davvero traumatico. Oggi è più in forma che mai: la sua storia e la forza con cui è stata capace di riprendersi sono fonte di ispirazione per altre donne, per gli amici e per la famiglia. La donna infatti ogni giorno viene sommersa di messaggi, complimenti e domande. Il suo consiglio è trovare un allenatore giusto, seguire i suoi consigli, mangiare pulito, allenarsi duramente e non mollare mai.