Andare in giro per il mondo a visitare i luoghi più suggestivi, le montagne, le valli sconfiate o i posti di maggiore interesse sparsi in tutto il globo e, una volta individuato lo scenario adatto, posizionarsi davanti all'obiettivo di schiena e scattarsi una foto in topless. Questa è l'idea venuta a Olivia Edginton, Lydia Buckler e Ingvild Marstein Olsen, tre ragazze viaggiatrici, tre ventenni amanti dell'avventura e della libertà, che hanno aperto online il profilo Instagram "The Topless Tour" per realizzare attraverso gli scatti un giro del mondo senza reggiseno.

Tutto è partito da un'idea iniziale di libertà, le ragazze da sempre consideravano il reggiseno come un simbolo di oppressione femminile, per questo hanno iniziato a scattare le foto in topless per promuovere un ideale di libertà. Ai primi scatti apparsi su Instagram sono seguite migliaia di foto iniviate dalle utenti alle tre ragazze ideatrici dell'iniziativa. Online hanno poi iniziato a comparire diverse immagini di donne in topless che posano di schiena seza reggiseno dinanzi a meravigliosi scenari naturali. E' così iniziata la mania del "Topless Tour" che ormai spopola in tutto il mondo.