Tess Holliday è una delle modelle plus-size che hanno contribuito a cambiare gli stereotipi di bellezza nella società contemporanea. Porta la taglia 56 e ne va fiera, non perde occasione per mettere il corpo in mostra, dando prova del fatto che una donna può essere splendida a prescindere dal suo peso. Nelle ultime ore ha sfilato alla New York Fashion Week e si è servita dell'abito sfoggiato per inviare un importante messaggio in fatto di body positivity.

Tess Holliday sulla passerella di Chromat

Le taglie di campionario sono quelle su cui si producono i prototipi delle collezioni da presentare in passerella ed è per questo che nel mondo della moda vengono considerate "standard". In un'epoca in cui il concetto di bellezza è completamente cambiato, diventando molto più inclusivo, non hanno però più senso di esistere e Tess Holliday ha voluto ribadirlo anche alla New York Fashion Week. Nelle ultime ore ha sfilato per il brand Chromat e ha indossato un lungo abito bianco della collezione Primavera/Estate 2019, un modello aderentissimo che le ha fasciato le forme procaci con un sexy taglio sul décolleté, decorato con la scritta "Sample Size", ovvero "taglia di campionario". La modella plus-size ha così ironizzato sulla questione, dando prova del fatto che anche la sua 56 può far parte del campionario usato per creare i vestiti da passerella. Insomma, è chiaro che il fashion system sta cambiando e che le sfilate sono diventate il luogo ideale per offrire spunti di riflessione sociale, soprattutto quando si parla di body positivity. Quante sono le donne che si sentono finalmente rappresentate sul catwalk grazie a Tess Holliday e alle altre curvy?