I tatuaggi esprimono da sempre una simbologia che ha accompagnato le diverse culture nel tempo; venivano utilizzati fin dalla preistoria per esprimere appartenenza ed erano un modo per condividere con altri gruppi di persone i simboli principali della propria cultura. I significati dei tatuaggi potevano essere i più svariati: religioso, familiare o un modo per comunicare il proprio stato sociale. Ancora oggi i tatuaggi possono indicare appartenenza ad un gruppo anche se prevale soprattutto l'estetica, l'originalità e l'essere unici, esprimendo la propria indole attraverso queste decorazioni che spesso diventano vere e proprie opere d'arte sulla pelle.

I tatuaggi con fiori sono tra i più belli e i più amati dalle donne, ma sono scelti anche da molti uomini. I fiori che possiamo tatuare sulla nostra pelle sono davvero tanti e, ognuno, ha il suo significato che può rappresentare quindi il nostro modo di essere e il nostro carattere. Tra i più gettonati troviamo: rosa, fiore di loto, fiori di ciliegioibisco, girasole che possono essere anche accompagnati da farfalle, libellule o nomi. La scelta però può ricadere anche semplicemente sul nostro fiore preferito, quello al quale ci sentiamo più legate per imprimerlo sulla nostra pelle e portare addosso la primavera tutto l'anno. I tatuaggi con fiori sono infatti quasi sempre colorati perché ne devono esprimere tutta la bellezza, anche se molti preferiscono le versioni in bianco e nero, soprattutto chi ama i tatuaggi in stile gotico o dark. Ma vediamo alcune delle idee più belle da realizzare!

Tatuaggi con fiori: tante idee da scegliere con significati

I fiori sono tra i soggetti più amati ed utilizzati per realizzare tatuaggi, sia per la loro bellezza ed eleganza ma spesso anche per il significato che ogni fiore porta con sé e che spesso ha origini antiche. C'è chi li sceglie piccoli e delicati e chi ama farsi tatuare su spalle o braccia fiori grandi e vistosi che possono essere aperti, freschi, appassiti: di solito sono molto colorati ma c'è chi preferisce il bianco e nero donando così al tatuaggio con fiori uno stile più dark o gotico. Si possono tatuare su tutte le parti del corpo in quanto sono molto versatili. Vediamo quali sono i fiori più scelti per i tatuaggi e la parte del corpo più adatta per realizzarlo.

Tatuaggio rosa sul braccio o sulla caviglia

La rosa resta uno dei fiori più amati anche per i tatuaggi: è il simbolo dell'amore e della passione, se è rossa, ma anche della grazia e dell'eleganza se è rosa. Quella bianca rappresenta purezza e innocenza, mentre la rosa arancio o corallo simboleggia vivacità ma anche desiderio. La rosa blu è il simbolo del fascino mentre quella viola rappresenta il primo amore, c'è poi la rosa nera che rappresenta l'oscurità e che viene preferita per tatuaggi in stile gotico.

Tatuaggio fiore di loto sulle braccia o dietro al collo

Passiamo dalla rosa, fiore a noi più familiare, al fiore di loto che è tipico dei tatuaggi giapponesi e che ha il significato di rinascita sia fisica che spirituale. Il loro galleggiare sull'acqua le rende anche simbolo di leggerezza, sono eterei e vengono definiti anche "fiori dell'oblio" grazie al loro profumo inebriante che riesce a trasportare la mente in un'altra dimensione. Il tatuaggio con fiore di loto può rappresentare anche fecondità con i suoi petali che si chiudono la sera e si dischiudono al mattino. Di solito si tatua sulla spalla, sulle braccia e dietro al collo ma va bene su tutte le parti del corpo.

Tatuaggio giglio sull'addome o sulla spalla

Anche il giglio è un fiore molto richiesto per i tatuaggi, simboleggia la purezza ma anche l'amicizia vera. Di solito è bianco ed è legato anche alla fertilità, così come la calla: l'addome potrebbe essere quindi una zona del corpo da preferire per questo tatuaggio. che sta bene anche sulla spalla. È molto gettonato tra le neo mamme perché è anche simbolo di maternità. La calla, invece, simboleggia anche la raffinatezza e la gentilezza.

Tatuaggio girasole dietro la spalla

Il girasole è il fiore scelto dalle persone ottimiste e dal carattere allegro. Tatuarsi un girasole sulla pelle è anche simbolo di lealtà, amicizia e rapporti che durano nel tempo, inoltre rappresenta anche il sole, la sua fonte di vita che lo fa rinascere ogni volta diventando così anche simbolo di eternità. La spalla può essere il posto ideale dove fare questo tatuaggio, da mettere in bella mostra in estate quando si indossano abiti che lasciano scoperte le spalle.

Tatuaggio fiore di ciliegio o fiore di pesco sulle braccia

I fiori di ciliegio o di pesco sono tipici della cultura orientale e sono considerati dei portafortuna, inoltre sono anche un simbolo per celebrare la vita e i legami forti. Questo tatuaggio viene scelto anche da chi vuole ricordare una persona amata che non c'è più: rappresenta infatti anche la rinascita. In Giappone il fiore di ciliegio è chiamato "sakura" e veniva utilizzato come simbolo dai samurai per esprimere purezza e coraggio. Il fianco potrebbe essere il posto ideale e può diramarsi fin sopra l'addome con degli intrecci. Chi vuole tenerlo più a vista può farne uno che copra tutto il braccio o anche sul collo.

Tatuaggio ibisco sulla spalla o sul polpaccio

L‘ibisco è uno dei fiori più decorativi e belli scelti per i tatuaggi, è simbolo di bellezza, purezza e prosperità, meglio sceglierlo in colori accesi come arancio, rosso, giallo, tinte che ricordano l'estate. Da scegliere il bianco se vogliamo che indichi purezza. Va bene su tutte le parti del corpo ma viene eseguito molto sulle braccia ed è molto bello anche sul polpaccio, soprattutto per chi vuole tenerlo bene in vista solo in estate.