Avete notato il doodle di Google di oggi, 5 dicembre 2019? Sulla pagina ufficiale del motore di ricerca al posto delle due "O" sono comparse due paia di stivali Wellington in gomma che si muovono e ballano sotto la pioggia, divertendosi a sguazzare tra le pozzanghere e il fango. A dispetto di quanto si possa pensare, non si tratta solo di un'idea divertente per portare un pizzico di allegria nelle giornate degli utenti, è un omaggio a un evento molto particolare. Il 5 dicembre ben 2014 è stato definito il giorno più piovoso della storia del Regno Unito e Google ha pensato bene di portare l'attenzione sulle calzature che dimostrano di essere "un'ancora di salvezza" nelle giornate di maltempo, gli stivali in gomma. Nonostante siano nati nell'800, ancora oggi sono tra i modelli di scarpe più trendy dell'inverno.

Come sono nati gli stivali da pioggia

Il 5 dicembre del 2014 è stato definito il giorno più piovoso nella storia del Regno Unito, caddero 34 centimetri di pioggia solo nella contea inglese di Cumbria, al confine con la Scozia, ed è proprio a questa particolare ricorrenza che è dedicato il doodle di Google di oggi, nel quale sono apparsi gli stivali di gomma, che in inglese vengono chiamati “Wellington boots” o con il diminutivo “wellie”. A idearli fu Arthur Wellesley, duca di Wellington, che nella prima metà dell’Ottocento pensò di sostituire il modello dell'epoca considerato un po' troppo ingombrante e antiquato. Arrivava al ginocchio ed era decorato con una nappa sul bordo ma Wellington lo rese molto più pratico, facendolo tagliare all'altezza del polpaccio, eliminando il bordo e la nappa e aumentando l’aderenza sulla gamba. Fin dal primo momento gli stivali da pioggia ottennero un incredibile successo, erano perfetti per evitare di bagnarsi durante le giornate di maltempo, tanto che nel corso degli anni le cose non sono cambiate. Ancora oggi i Wellington boots sono tra i più richiesti dell'inverno, non a caso sono molte le Maison che ne hanno prodotte delle versioni trendy.

Le galosces sono il must-have dell'inverno 2020

Se fino a qualche tempo fa gli stivali di gomma erano semplicemente un accessorio funzionale con cui proteggersi dalle piogge invernali, oggi sono diventati un vero e proprio must-have, tanto che non possono mancare nell'armadio di un appassionato di moda. Possono essere sfoggiati nella loro versione classica in tinta unita ma l'ideale è scegliere una variante colorata e decorata, così da aggiungere un tocco di fantasia alle giornate grigie e piovose. Ne esistono ormai di ogni tipo, da quelli total black di Asos a quelli con le borchie di Valentino, fino ad arrivare al modello con il tacco basso e quadrato di Emilio Pucci o a quelli che sembrano degli anfibi di Dior. Insomma, c'è davvero l'imbarazzo della scelta, dunque non resta che scegliere la variante che meglio si adatta al proprio stile. Di sicuro si proverà un grandissimo sollievo quando nelle giornate di pioggia ci si ritroverà con i piedi asciutti.