Tania Cagnotto è l'ex campionessa del mondo di tuffi, nonché la prima donna italiana ad aver conquistato una medaglia olimpica individuale durante le Olimpiadi di Rio De Janeiro. Di recente è diventata mamma di Maya, la prima figlia nata 5 mesi fa dalla relazione con il marito Stefano Parolin, e ha deciso di ritirarsi ma, nonostante ciò, continua a essere più attiva che mai. Ha infatti firmato una collezione di costumi per Arena e ha appena presentato il suo libro intitolato "Oro, argento e Tania. Le parole della mia vita". Per l'occasione ha risposto alle domande di Google ai microfoni di Fanpage.it: ecco tutte le esclusive rivelazioni fatte dalla tuffatrice.

Tania Cagnotto parla dei suoi successi e della vita da mamma

Tania Cagnotto non è solo una delle ex tuffatrici più famose del nostro paese, è anche una moglie, una mamma amorevole e una donna capace di reinventarsi. Dopo aver comunicato di essersi ritirata, ha scritto un libro intitolato "Oro, argento e Tania. Le parole della mia vita" e, in occasione della sua presentazione, ha risposto ad alcune nostre domande. L'atleta non ha potuto fare a meno di parlare dei suoi successi professionali, facendo riferimento al momento più bello e forte di tutta la sua vita, ovvero quello del trionfo a Rio De Janeiro. La Cagnotto ha infatti spiegato:

I tuffi sono stati quasi tutta la mia vita perché ho iniziato a 6 anni e ho finito 2 anni fa. ho avuto una carriera lunga, per fortuna è finita bene, ho raggiunto il mio sogno, che era quella di una meraviglia olimpica all'ultima Olimpiade.

Anche se sembrava naturalissima mentre era alle prese con i suoi tuffi acrobatici, in verità quei movimenti richiedevano dei durissimi allenamenti.  "Mi allenavo sulle 6 ore al giorno, tanti pesi, tanto stretching, coordinazione, un po' mi manca. Mi piacerebbe riprendere anche solo per me stessa", ha spiegato Tania. Il motivo per cui si è ritirata? Non solo era una delle tuffatrici più "vecchia", voleva anche una famiglia, non a caso 5 mesi fa è diventata mamma di Maya, la prima figlia avuta dal marito Stefano Parolin, sposato nel 2016 all'Isola d'Elba, il luogo in cui si sono conosciuti. Il giorno del matrimonio è stato proprio come lo desiderava, una grande festa in spiaggia con indosso l'abito bianco fatto su misura di Alessandra Rinaudo. Cosa ci sarà nel suo futuro? Non solo spera di essere una buona mamma ma non esclude che possa tornare a lavorare nel mondo dei tuffi.