Tatiana e Krista Hogan hanno 7 anni, vengono da Vernon, British Columbia, e sono due gemelle siamesi che condividono il cervello. Fin dalla loro nascita, i medici non gli davano nessuna possibilità di sopravvivenza, ma hanno sconvolto ogni aspettativa ed oggi sono perfettamente in salute. Secondo la loro mamma Felicia, le ragazzine adorano andare a scuola, guardare i cartoni animati e mangiare i dolci.

La donna ha saputo che le due bimbe sarebbero nate in queste condizioni fin dai primi mesi della sua gravidanza, ma, nonostante ciò, non ha mai pensato di abortire. Non esiste nessun tipo di intervento di separazione, dato che condividono un organo vitale come il cervello, e di conseguenza non potranno mai allontanarsi l’una dall’altra. Le due bimbe possono usare le braccia e le gambe in modo indipendente, hanno personalità diverse, ma condividono le emozioni e le sensazioni fisiche. Addirittura, possono anche vedere attraverso gli occhi dell’altra. La “leader” è Tatiana, che ha una personalità più forte, mentre Krista è più introversa e tranquilla.

Ancora oggi, sia i medici che i parenti si sorprendono del fatto che riescano ad essere perfettamente in salute e a condurre una vita normale. Erano state definite un “errore della natura”, ma hanno dimostrato che si può andare avanti con positività anche in condizioni simili. Sono felici di aver imparato a correre e a giocare insieme, anche  se nessuno riesce a capire se condividono anche i loro pensieri. I genitori sono convinti che lo facciano,visto che si capiscono al volo senza neppure parlare.