Volete una manicure perfetta ma non avete alcuna intenzione di mettere a rischio la salute delle vostre unghie? Bisogna scegliere lo smalto adeguato alle vostre esigenze. In poche si soffermano sul fatto che la maggior parte dei prodotti in commercio contengono sostanze tossiche che potrebbero rivelarsi dannose per l'organismo e, complici i loro prezzi bassi, si lasciano trarre in inganno, dimenticando che per avere mani splendide è necessario prendersene cura a partire proprio dallo smalto usato. In quante approfitteranno della chiusura delle estetiste per puntare sul fai da te e per scoprire quali sono i prodotti rispettosi di unghie e cuticole?

Come fare a riconoscere gli smalti eco bio

Per riconoscere uno smalto non tossico è fondamentale imparare a leggere l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), ovvero l’indice degli ingredienti. Quelli assolutamente da evitare contengono toluene, formaldeide, resina formaldedica, canfora e ftalati, tutti prodotti altamente tossici che potrebbero causare disturbi di vario genere, soprattutto in gravidanza. Quando si applicano, si può andare incontro a senso di nausea ma anche a irritazioni delle vie respiratore e delle mucose. Gli smalti eco-bio, invece, al loro interno non hanno nessuna di queste sostanze, basta dunque leggere la lista di ingredienti sul retro delle boccette per essere sicuri di usare uno smalto che rispetta la propria salute.

I consigli per evitare gli sprechi durante la manicure

Molto spesso si fanno dei terribili errori quando si applica lo smalto, il più comune è utilizzarne troppo, ritrovandosi con la boccetta finita in pochi giorni. Quali sono i consigli per evitare gli sprechi? Innanzitutto lo smalto va applicato in mini quantità, partendo dal centro dell'unghia e completando il tutto solo con la seconda passata. Se si opta per una variante colorata, è necessario usare prima una base trasparente e, a conclusione della manicure, uno strato di top coat per farlo durare di più. Gli strati di smalto troppo spessi potrebbero rendere l'unghia meno omogenea e poco chic, meglio dunque non esagerare.