Lo "skin gritting" letteralmente "strizzatura della pelle", è un nuovo trend di bellezza che spopola sui social, in particolare su Reddit, una community molto popolare negli USA. Si tratta di un metodo fai da te per eliminare gli odiatissimi punti neri senza andare dall'estetista; una pulizia del viso casalinga che si avvale di una tecnica alquanto strana: dopo aver utilizzato questo metodo, infatti, i punti neri cadono da soli, come dimostrano le foto dei tanti utenti che lo hanno sperimentato. Per quanto questa tecnica si dimostri efficace, può essere rischiosa per chi ha la cute sensibile. Ma scopriamo di più!

Cosa sono i punti neri?

I punti neri sono delle impurità che si presentano sul nostro viso, soprattutto su naso, fronte, guance e mento. Un inestetismo legato principalmente al periodo dell'adolescenza quando i cambiamenti ormonali causano una produzione eccessiva di sebo, ma può verificarsi anche in età adulta: tra le cause dei punti neri, infatti, ci sono anche stress e cattiva alimentazione. In questi casi, il sebo in eccesso, si deposita nei pori della pelle ossidandosi in superficie, dando vita così agli antiestetici punti neri.

Come realizzare lo skin gritting: il metodo per eliminare subito i punti neri

Con la tecnica dello skin gritting i punti neri vengono eliminati all'istante: appena finita la procedura, infatti, cadono immediatamente sulle mani. Per realizzarla ci sono dei gesti precisi ma semplici da eseguire.

Occorrente:

  • Detergente oleoso
  • Maschera all'argilla

Procedimento:

  • Cominciate pulendo il viso con il detergente oleoso, massaggiando per bene la pelle così da predisporla al trattamento successivo.
  • Passate ora sul viso un panno di cotone per rimuovere i residui oleosi del detergente.
  • Applicate la maschera all'argilla lasciandola in posa per circa 10/15 minuti, o fino a quando non diventerà completamente secca.
  • Rimuovete la maschera con l'acqua e asciugate bene il viso.
  • Applicate di nuovo il detergente oleoso e massaggiatelo insistendo sulle zone del viso dove sono presenti i punti neri. Praticate un massaggio deciso per una decina di minuti, senza però esagerare con la forza, per non stressare troppo la pelle.
  • Alla fine del massaggio vi ritroverete i punti neri sulle mani.

Perché funziona?

Ma cosa rende efficace questo metodo, in grado di eliminare i punti neri in un solo gesto? Il dottor Joshua Zeicher, direttore della ricerca clinica e cosmetica all'ospedale Mount Sinai di New York, afferma che tutto sta nella combinazione tra detergente oleoso, che rimuove le impurità liberando i pori, unita all'argilla, che purifica la pelle. Nel momento in cui il detergente oleoso viene massaggiato sulla pelle, dopo la maschera, riesce a penetrare in profondità pulendo completamente i pori e liberandoli dai punti neri.

Quali sono i rischi dello skin gritting?

Lo skin gritting non è una tecnica adatta a tutti. Alcuni dermatologi, infatti, non sono favorevoli a questo metodo in quanto si tratta di una procedura molto invasiva, essiccante ed esfoliante, non adatta a chi ha la pelle sensibile o particolarmente secca. In questi casi si corre il rischio di provocare irritazioni molto gravi alla pelle. Chi ha una cute delicata farebbe meglio quindi a non utilizzare questi metodi aggressivi, per evitare di rovinare in modo serio la pelle.