Milena Jonas è una donna di 31 anni, viene da Berlino ed è diventata mamma nel 2014. Da quel momento in poi la sua vita è cambiata, ha cominciato a soffrire della sindrome dell'ovaio policistico. Si è accorta che qualcosa non andava quando ha iniziato a combattere contro depressione e vampate di calore e quando le mestruazioni sono diventate così irregolari da presentarsi solo 2 volte all'anno. Come se non bastasse ha visto anche il suo peso aumentare e, una volta richiesto un consulto medico, la diagnosi è stata chiara.

La conseguenza peggiore della patologia è stata però la crescita eccessiva di peli su tutto il corpo, viso compreso. Per anni Milena ha passato diverse ore delle sue giornate a depilarsi ascelle, gambe, pancia ma in poche ore vedeva quella peluria comparire di nuovo. La cosa le ha creato non pochi disagi, anche perché le ha irritato terribilmente la pelle. "Penso di aver provato quasi tutti i metodi di depilazione, impiegavo ore per essere completamente rasata, non c'era nessun punto del corpo in cui non avevo peli. Sul viso li toglievo due volte al giorno", ha spiegato Milena.

Non volendo più sottoposi a una "tortura" simile, a partire dal 2017 ha detto addio a ceretta e rasoio. A incoraggiarla è stato il marito Denny, che le ha fatto capire che poteva essere bella anche con quei peli. Oggi la donna si sente finalmente libera ed è felice di avere al suo fianco un marito così solidale e comprensivo. Non si vergogna più del suo corpo e non si sente costretta a piegarsi alle imposizioni sociali. Il consiglio che dà a tutte le donne che soffrono dello stesso disturbo? Fare come lei e smettere di depilarsi