Si chiama Shelley-Ann Fraser-Pryce ed è l'atleta giamaicana passata alla storia ai mondiali di Doha per essersi aggiudicata la medaglia d'oro nei 100 metri, la quarta della sua carriera ma la prima dopo essere diventata mamma di Zyon, che ha festeggiato con lei in pista. Ha portato a termine la gara in 10,71, sbaragliando la concorrenza. Ad aver vinto la medaglia d'argento è stata infatti la britannica Dina Asher-Smith con un tempo di 10,83, mentre il bronzo è andato a Marie-Joseph Ta Lou della Costa d’Avorio con i suoi 10,90. Il dettaglio che contraddistingue la vincitrice? Ha dei lunghissimi capelli arcobaleno e nella sua carriera ha dimostrato più volte di amare le tinture originali.

Shelley-Ann Fraser-Pryce, la campionessa che ama i capelli originali

Shelley-Ann Fraser-Pryce non si è distinta solo per talento, che le ha permesso di classificarsi al primo posto ai mondiali nei 100 metri, ma anche per originalità. Fin dagli esordi della carriera si è sempre fatta notare per le sue acconciature originali, spaziando tra treccine afro e capelli extra ricci, fino ad arrivare alle lunghissime extension variopinte. Prima della chioma arcobaleno sfoggiata a Doha, ha cambiato colore svariate volte, optando sempre per tonalità fluo e appariscenti. È partita dalle punte fucsia, è passata poi alle treccine total green, alla chioma gialla e verde che onora i colori della sua terra, la Giamaica, ed è arrivata al giallo fluo prima delle nuance in stile "unicorno". Insomma, Shelley-Ann sa come farsi notare sia dentro che fuori la pista. Il figlio Zyon ama i suoi capelli arcobaleno, non a caso è stato il primo a festeggiare in sua compagnia l'importante traguardo.

Shelley-Ann Fraser-Pryce è tra le donne più veloci al mondo

Shelly-Ann Fraser-Pryce è nata a Kingston, in Giamaica, nel 1986 ed è una famosa velocista. Ha raggiunto i primi successi nazionali nel 2008 e da allora la sua carriera è stata in continua ascesa, tanto da aver partecipato ai Giochi Olimpici di Pechino e di Londra. In queste due competizioni, però, non è riuscita ad aggiudicarsi il podio, prima di Doha ha conquistato la medaglia d'oro nei 100 metri a Berlino nel 2009, a Mosca nel 2013 e a Pechino nel 2015, dove è riuscita sempre a distinguersi per velocità e talento. Il tempo di 10,70 raggiunto agli ultimi mondiali nei 100 metri la rende una delle donne più veloci di sempre, a precederla ci sono solo Florence Griffith-Joyner, Carmelita Jeter e Marion Jones.