Darla Neugebauer è la proprietaria del Marcy’s Diner, una tavola calda che si trova a Portland, nel Maine, ed è stata messa al centro delle polemiche dopo che nel suo locale è capitato qualcosa di insolito. La settimana scorsa ha infatti urlato ad un bambino di 2 anni perché faceva i capricci e stava ordinando troppe frittelle. Sua mamma Tara Carson ha così deciso di ribellarsi scrivendo un post denigratorio su Facebook, in cui ha spiegato l’accaduto.

Anche se le sue parole sono state cancellate, hanno attirato l’attenzione di centinaia di utenti che non hanno potuto fare a meno di commentare, affermando però che Darla aveva tutto il diritto di sgridare un bambino che stava disturbando i presenti rendendo l'atmosfera insostenibile. Le urla della donna sarebbero continuate per circa mezz’ora, tanto che la mamma del piccolo si è vista costretta a portarlo fuori dal ristorante. "Mi sentivo impotente, non ho potuto fare niente per aiutarlo, Non capisco perché persone come lei si comportano in questo modo", ha affermato Tara.

Darla, dopo l’ennesimo ordine, avrebbe sbattuto le mani sul tavolo affermando “Adesso basta” e accusando la mamma di avere una scarsa capacità di giudizio e poco rispetto per le persone che aveva intorno. Nelle ultime ore, la storia è diventata virale su Facebook. Da un lato ci sono quelli che mostrano il proprio sostegno nei confronti di Tara, dall’altro quelli che condividono “l’odio” verso i bambini che urlano e che danno fastidio nei ristoranti, che incredibilmente sono moltissimi. Certo è che la reazione di Darla è stata forse un po’ troppo eccessiva e sicuramente non farà una buona pubblicità al suo ristorante.