I ricercatori dell'Institut universitaire en santé mentale de Montréal e dell'Institut Philippe-Pinel de Montréal hanno condotto uno studio sulle fantasie sessuali più diffuse tra uomini e donne, indicando anche quando il desiderio diventa una deviazione. Le fantasie sessuali anomale sono quelle che coinvolgono partner non consenzienti, che inducono dolore, o che sono assolutamente necessarie per provare piacere. La ricerca è stata condotta su 799 uomini e 718 donne, con un'età media di 30 anni. Ciò che ne è emerso è che gli uomini hanno le idee più chiare, descrivono le loro fantasie in maniera nitida e vorrebbero realizzarle nella realtà: tra le fantasie più gettonate ci sono il sesso a tre e i rapporti extraconiugali. La maggior parte delle donne intervistate, invece, distingue nettamente tra fantasia e desiderio: nonostante alcune idee stuzzichino la loro fantasia, raramente si presterebbero a realizzarle nella realtà.

Le donne immaginano di essere sculacciate, legate e sottomesse, forse influenzate troppo dagli scenari descritti dal libro "Cinquanta sfumature di grigio". Altre fantasie unicamente maschili riguardano trans, sesso anale tra eterosessuali e voyeurismo, cioè guardare la partner fare sesso con un altro uomo. Poche sono le fantasie sessuali che possono essere considerate anomale e patologiche, la più diffusa tra gli intervistati è il ‘pissing’, cioè la ‘pioggia dorata’ da rilasciare sul corpo del partner al termine di un rapporto. Il prossimo step in questa ricerca sarà analizzare le preferenze sessuali individuali al fine di delineare un profilo generico per ogni tipologia di gusto espressa dai partecipanti.