Ancora oggi, esistono molte leggende e tabù che riguardano il fare sesso durante il ciclo mestruale. In generale, viene solitamente considerato un comportamento da evitare, addirittura secondo alcune culture si tratterebbe di una pratica impura. La verità è che sono giorni come altri e, se entrambi i partner sono d’accordo, si può fare l’amore durante il periodo delle mestruazioni. L’importante sarà non essere “schizzinosi” o impressionabili alla vista del sangue.

Quante volte avrete sentito dire che alla donna fa male fare sesso in questo periodo? Oppure che non si rischia di rimanere incinte, ma semplicemente potrebbe alterarsi il ciclo mestruale? Si tratta di voci assolutamente sbagliate. Durante il ciclo mestruale, il sangue e il tessuto che si stacca dalle pareti dell’utero fuoriescono dall’apertura situata sulla cervice. Non è dannoso né per l’uomo né per la donna e quindi non provoca irritazioni o infezioni sia ai genitali maschili che femminili. Con il sesso, il ciclo non viene alterato, non si prova dolore e non ci sono delle conseguenze fisiche. Per quanto riguarda invece la questione della gravidanza, i giorni delle mestruazioni coincidono con il periodo meno fertile del mese, ma, nonostante ciò, ci sono delle possibilità di concepimento, seppure molto ridotte.

Gli spermatozoi infatti possono sopravvivere fino a 7 giorni nell’utero e, nel caso di un’ovulazione anticipata, potrebbe avvenire la fecondazione. Per quelle che non utilizzano la pillola anticoncezionale, si consiglia dunque di utilizzare il preservativo anche in questi giorni. Inoltre, nel caso in cui si tratti di rapporti occasionali, c’è sempre il rischio di incorrere in malattie sessualmente trasmissibili. Attenzione inoltre a ricordare di rimuovere gli assorbenti interni prima di fare sesso. Una dimenticanza del genere potrebbe portare ad una sindrome da shock tossico, che potrebbe essere anche mortale. Fare sesso durante il ciclo è soltanto una questione di scelta, non è vietato, né tantomeno pericoloso.