Qualcuno forse storcerà il naso guardando i sandali must dell'estate 2019. Abituatevi all'idea che quest'anno vanno di moda i sandali "tecnici", ovvero quei sandali aperti con chiusure stretch e fibbie che legano il piede e la caviglia, molto simili ai sandaletti che indossavano i bambini (ma anche gli adulti) negli anni '90. Fino a qualche hanno fa questi modelli li potevamo vedere solo indosso ai turisti che affollano le città in estate o ai piedi di hippie e "alternativi giramondo", ora sono un must e ultimamente stanno letteralmente spopolando. Quella dei sandali in stile nineties è un'anima"tecnica" dato che hanno caratteristiche pratiche come le chiusure stretch. Tra le versioni più cool ci sono quelle con suola alta in gomma e quelli con maxi suola che ricorda una zeppa. Li abbiamo visti sulle passerelle di Prada, con suola enorme, da Dsquared2 hanno addirittura il tacco alto, magari vengono indossati con calzini, sono apparsi anche nelle collezioni di Versace, Louis Vuitton e Gucci, maison che ha inserito in collezione questo modello in versione glam con pietre lucenti. Per l'estate Miu Miu propone, invece, varianti con suola logata in black and white.

Oltre ai modelli sportivi e con suole "aggressive" ci sono versioni di sandali più eleganti, magari in argento come quelli di Prada o in vernice rossa come il modello di Bally. Hanno inserti in pitone e cinturini alla caviglia i sandali "hippie" di Alberta Ferretti, suola alta e tomaia in pelle color tabacco quelli di Clergerie. Le varianti più sportive e casual, da indossare tutti i giorni in città o al mare, hanno suola in gomma piuma e intrecci in tessuto elastico, come i modelli di Ellesse e Pepe jeans. Tra i sandali low cost spiccano quelli in pitone eco giallo fluo di Asos e quelli in color block di Aldo, tutti hanno suola orizzontale di dimensioni varie. Come si diceva, sono questi i sandali che in questo momento stanno spopolando, forse perché i grandi stilisti li hanno riportati in auge o forse perché sono semplicemente pratici e comodi, dato che lasciano il piede libero di respirare come un normale sandalo ma, a differenza dei sandali raso terra, hanno una suola più alta e comoda. In più le fascette non stringono il piede come le classiche stringhe dei sandali alla schiava e il cinturino alla caviglia rende la camminata più agevole scongiurando il rischio di perdere il sandalo e rimanere a piedi scalzi sull'asfalto rovente!