Nessun pensa che il reggiseno possa avere qualche scopo protettivo, se non quello di avere un décolleté perfetto e sostenuto. Quello che è successo a una turista a Gadebusch, nel Meclemburgo Nordoccidentale ha davvero dell'incredibile: il reggiseno che indossava infatti, le ha salvato la vita.

La donna stava percorrendo un sentiero in bicicletta accompagnata dal marito, quando improvvisamente ha sentito un forte dolore al petto: senza saperlo, i due si erano addentrati in un'area in cui alcuni cacciatori stavano dando la caccia ai cinghiali. La donna si è fermata immediatamente e ha visto a terra quello che avrebbe potuto ucciderla: si trattava infatti di un proiettile, rimbalzato una volta venuto a contatto con il ferretto del reggiseno. Fortunatamente, la parte rigida inserita all'interno della coppa del reggiseno ha avuto una funzione anti proiettile, permettendo così al proiettile di rimbalzare a terra senza ferire al donna.

Sarebbero bastati pochi centimetri per uccidere la donna: se il proiettile avesse colpito la parte in tessuto del reggiseno, avrebbe perforato il corpo della donna, causando un incidente involontario ma mortale. Spaventata ma salva, la donna ha ripreso il sentiero per tornare a casa, e nel campo successivo il marito ha intravisto il cacciatore: una volta avvicinato l'uomo gli ha spiegato l'accaduto. Il cacciatore non poteva credere a quello che era successo, e ha immediatamente fermato la sua cacciagione. Nonostante si sia trattato di un incidente, la polizia sta indagando sull'accaduto: l'accusa che potrebbe cadere sul cacciatore è quella di lesioni causate da negligenza.