I saldi estivi 2020 sono stati posticipati a causa dell'emergenza Coronavirus, a stabilirlo è stata la Federazione moda Italia-Confcommercio che, così facendo, proverà ad andare incontro alle esigenze dei negozi che sono rimasti chiusi per circa 2 mesi in piena pandemia. Se di solito le svendite di fine stagione sono partite sempre a inizio luglio, quest'anno si dovrà aspettare agosto, anche se alcune regioni hanno deciso di fare eccezione. Si tratta della Calabria e della Sicilia, dove si potranno trovare abiti e accessori a prezzi stracciati già dal 1° luglio. A cambiare tra le varie zone d'Italia sarà la data di fine dei saldi, che oscillerà tra il 29 agosto e il 30 settembre.

Quando iniziano i saldi estivi 2019

Secondo la Federazione moda Italia-Confcommercio, la data ufficiale di inizio dei saldi estivi 2020 è il 1° agosto ma, sebbene inizialmente si dicesse che non ci sarebbero state differenze tra le varie regioni, ora Calabria e Sicilia hanno deciso di anticiparsi. In tutti i negozi di queste due zone d'Italia a partire dal 1° luglio sarà possibile trovare abiti e accessori a prezzi stracciati, mentre per le altre città si dovrà aspettare ancora qualche settimana. Certo, i brand hanno la possibilità di cominciare a lanciare delle offerte promozionali ma i saldi veri e propri arriveranno solo tra un mesto.

Quando finiscono i saldi estivi

Se inizialmente si era detto che il calendario dei saldi estivi 2020 sarebbe stato identico per tutte le regioni, ora le cose sono cambiate. Secondo la regola generale, le offerte di fine stagione dovrebbero durare 60 giorni, dunque fino a martedì 29 settembre, ma non in tutte le zone d'Italia verrà rispettata la cosa. A fare eccezione sono il Trentino Alto Adige e l'Umbria, dove si dirà addio alle svendite il 29 agosto, a seguire ci sono Piemonte e Toscana, che proporranno solo nuove collezioni dal 31 agosto. In Liguria i saldi termineranno il 14 settembre, in Puglia il 15 settembre, mentre Friuli Venezia Giulia e Veneto si prenderanno un giorno in più, dunque elimineranno le offerte il 30 settembre. Tutte le altre regioni, invece, ovvero Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia e Valle D'Aosta, rispetteranno la regola generale, chiudendo le svendite il 29 settembre.

Saldi estivi 2020: calendario con date regione per regione

Abruzzo: dal 1° agosto

Basilicata: dal 1° agosto

Calabria: dal 1° luglio

Campania: dal 1° agosto

Emilia-Romagna: dal 1° agosto

Friuli-Venezia Giulia: dal 1° agosto

Lazio: dal 1° luglio

Liguria: dal 1° agosto

Lombardia: dal 1° agosto

Marche: dal 1° agosto

Molise: dal 1° agosto

Piemonte: dal 1° agosto

Puglia: dal 1° agosto

Sardegna: dal 1° agosto

Sicilia: dal 1° luglio

Toscana: dal 1° agosto

Trentino-Alto Adige: dal 1° agosto

Umbria: dal 1° agosto

Valle d’Aosta: dal 1° agosto

Veneto: dal 1° agosto

Saldi estivi online

Il commercio online non ha vissuto la stessa crisi dei negozi fisici durante il culmine della pandemia. Sul web, infatti, si è continuato a fare shopping regolarmente, tanto che addirittura si è registrato un vero e proprio boom di vendite nel settore. Nonostante oggi gli store abbiano riaperto, sono molti quelli che evitano di entrarci troppo spesso per paura del contagio e che dunque continuano a fare compere online. Per quanto riguarda i saldi estivi online, anche qui valgono le stesse regole delle svendite "tradizionali", dunque cominceranno ufficialmente il 1° agosto e termineranno il 29 settembre, anche se sarà possibile trovare qualche piccola eccezione con delle convenienti vendite promozionali.