Il seno è una delle parti più sensuali del corpo femminile e difficilmente le donne si accontentano del décolleté che hanno: chi lo ha troppo piccolo vorrebbe ingrandirlo, chi lo ha abbondante sogna di portare una seconda, insomma, è risaputo che nessuna è mai contenta del proprio aspetto. Non è un caso che, secondo alcune stime calcolate dall'Associazione britannica dei chirurghi plastici estetici, sarebbero circa 8.000 le donne che ogni anno finiscono sotto i ferri per modificare la loro scollatura, in pratica una su 5.

Quello che ci si chiede è: si riesce realmente a riconoscere un seno naturale da uno rifatto? E' proprio per capirlo che 5 donne si sono offerte di diventare protagoniste di un test, mettendo in mostra le loro grazie. La prima si chiama Borina Vaughan e il suo seno è rifatto, visto che ha sempre vissuto come un complesso il fatto che era quasi totalmente piatta. Con la chirurgia ha sistemato una parte del corpo che considerava "problematica". La seconda è Silvia Fontana, è ingegnere e il suo seno è vero al 100%, anche se lo ha visto diventare leggermente più flaccido dopo il periodo dell'allattamento. Nonostante ciò, si piace così com'è e non ricorrerebbe mai alla chirurgia perché le fa paura.

La centrale è Jessica Corley Burdett e il suo seno è rifatto, è finita sotto i ferri a 21 anni dopo essere stata vittima di bullismo durante l'adolescenza, mentre a seguire c'è Samantha Fisher che ha invece un seno naturale, anche se ha intenzione di ridurlo. Da ragazzina sognava di fare la ballerina ma era costretta a fasciare il décolleté per non farlo "ballare" ogni volta che si muoveva. Lo ha sempre avuto più grosso di quello delle coetanee e la cosa ancora oggi le crea disagio. A chiudere la lista c'è Lucy Madgwick, il cui décolleté è naturale e abbondante. Certo, aver avuto un figlio lo ha reso meno sodo ma non si può lamentare. In quanti hanno riusciti a riconoscere seni rifatti e seni naturali?