Il rossetto rosso è uno di quei cosmetici che non dovrebbe mai mancare nel beauty case di una donna. Eppure c'è chi lo ama e non può farne a meno e chi lo detesta, non utilizzandolo mai. Solitamente chi non lo ama lo ritiene un rossetto troppo volgare, che non valorizza il proprio viso o che rende i denti più gialli. Il rossetto rosso è femminile, sensuale e può essere estremamente elegante, ma va detto, anche estremamente volgare. Come mai allora alcune donne lo portano divinamente e altre si sentono a disagio? I fattori da considerare sono tanti, a partire dal colore fino ad arrivare alla forma delle labbra e al sorriso. Il rossetto rosso è in realtà molto più di un cosmetico: è un alleato di bellezza da indossare nelle giornate più tristi come diceva Coco Chanel, è un'arma di seduzione e simbolo di sicurezza.

La storia del rossetto rosso

La nascita del rossetto rosso è da collocare nella notte dei tempi: sembra infatti che già la sovrana sumera Pu-Abi utilizzasse una pasta creata con polvere rossa e olio contenuta in una preziosissima scatolina d'oro, ritrovata nella sua tomba. Dopo di lei ci fu Cleopatra e anni dopo la Regina Elisabetta I: nel mezzo un periodo dove il rossetto rosso era bandito perché considerato simbolo del diavolo. Una vittoria breve, perchè il periodo ottocentesco riporta in bilico le labbra rosse: la Regina Vittoria considerava infatti segno di maleducazione indossare il rossetto rosso, e pare che chi indossasse il rossetto potesse essere persino accusato di stregoneria. È con l'arrivo del ‘900 che il rossetto rosso ha il suo riscatto, diventando il simbolo per eccellenza della femminilità fino a quando viene creata la prima pomata rossa per le labbra: è il 1870, siamo a Parigi nella boutique Guerlain e qui nasce un vero e proprio oggetto di culto.

Lo stesso che Elizabeth Arden è stata in grado di trasformare in un'icona della bellezza come la conosciamo oggi: la cosmetica visionaria infatti decise di affiancare la lotta delle sufragette per l'indipendenza femminile, e persino di creare differenti nuance di rosso in abbinamento alle uniformi militari indossate durante il periodo della guerra. Da quel momento in poi il rossetto rosso, nonostante alcune remore, fu considerato il cosmetico più amato dalle donne, soprattutto dalle dive del cinema che con tale rossetto hanno creato i loro look iconici, da Marylin Monroe a Elizabeth Taylor, passando per Ava Gardner e Sophia Loren. Un rossetto che diventa quindi un simbolo di seduzione, protagonista indiscusso anche dei beauty look di oggi.

Rossetto rosso: amore o odio?

Se è vero che il rossetto rosso è un cosmetico iconico, è altrettanto vero che alcune donne lo detestano e non lo indosserebbero per nessuna ragione al mondo. La verità è che molto probabilmente almeno una volta nella vita lo hanno provato, ma non si sono piaciute. Vuoi perché non abituate a vedersi con le labbra colorate, vuoi perché applicato nel modo sbagliato oppure, molto più semplicemente perché hanno scelto il colore sbagliato. Se nella beauty routine è fondamentale scegliere i colori giusti, lo è ancora di più scegliere la giusta tonalità di rosso, perché quella sbagliata ci farà apparire stanche, con un sorriso spento e non valorizzerà per niente il nostro volto, rendendo a tratti persino volgare. Il segreto qui, è seguire il proprio sottotono: chi ha colori freddi, con una pelle rosata o olivastra dovrà puntare su rossi a base fredda, come il rosso lampone. Se invece hai un sottotono caldo, scegli i rossi più caldi, come ad esempio un rosso corallo.

È da tenere presente poi, che non tutte le nuance di rosso si adattano ad ogni carnagione, quindi non esiste un rossetto universale. Solitamente chi non ama il rossetto rosso non apprezza il fatto che il colore sia pieno e saturo: in questo caso, se non si vuole rinunciare al rosso si può scegliere una texture più leggera, in modo da vestire le labbra con un rossetto luminoso e leggero senza rinunciare a un velo di colore. Un altra regola fondamentale, soprattutto per chi non è abituato ai make up intensi, è quella di bilanciare il trucco: se utilizzi un rossetto rosso sulle labbra, crea un look più fresco e leggero sugli occhi, ad esempio applicando soltanto una linea di eye liner e il mascara, oppure un ombretto luminoso che renda radioso il tuo sguardo. Attenzione poi al blush, che dovrà essere abbinato al rossetto: se il tuo trucco labbra è rosso corallo, non abbinare un blush rosato e freddo. Anche in questo caso vale la regola che i colori freddi si abbinano tra di loro, così come i colori caldi.

3 consigli per applicare al meglio il rossetto rosso

Applicare alla perfezione il rossetto non è sempre semplice: per ottenere un risultato impeccabile le labbra dovranno essere perfettamente idratate, senza pellicine che verrebbero evidenziate dai rossetti più opachi. La matita sarà necessaria per creare un contorno perfettamente delineato mentre il pennellino vi aiuterà a stenderlo in modo impeccabile.

  1. Esfolia e idrata le labbra: il primo step per avere labbra al top è esfoliare le labbra con uno scrub delicato. Puoi crearlo a casa tua con zucchero e miele e massaggiarlo sulle labbra delicatamente con uno spazzolino umido. In questo modo andrai ad eliminare le pellicine e le tue labbra saranno levigate e vellutata. Non dimenticare di applicare poi un prodotto idratante: applicalo almeno mezz'ora prima di stendere il rossetto e, quando è il momento di completare il trucco labbra, tampona via l'eccesso di balsamo con una velina.
  2. Delinea con la matita: il passaggio fondamentale per ottenere un contorno labbra perfetto. La matita dovrà essere dello stesso colore del rossetto, meglio se waterproof in modo da evitare sbavature e imperfezioni. Parti definendo il centro del labbro inferiore e poi l'arco di cupido nella parte superiore delle labbra. Dopodiché collega gli angoli esterni al centro, tracciando le linee dall'esterno verso l'interno. Non dimenticare poi di colorare anche l'interno delle tue labbra in modo da ottenere un effetto omogeneo e aumentare la durata del rossetto.
  3. Applica il rossetto: che si tratti di un rossetto liquido o di uno stick, scegli di applicarlo con un pennellino labbra. L'applicazione sarà più precisa e definita: inizia a stendere il prodotto dal centro delle labbra verso l'esterno, senza arrivare mai al bordo delle labbra ma fermandoti appena un millimetro all'interno del contorno labbra.