Lo scorso febbraio, sulle spiagge della California, era stata ritrovata una donna di 53 anni. Aveva una grave forma di amnesia, non ricordava chi fosse né cosa ci facesse in quella località balneare. Gli unici ricordi che aveva erano alcune immagini dell'Australia. Si faceva chiamare Sam e, dopo mesi dal suo ritrovamento, ha deciso di dare una svolta alla sua vita. Per ritrovare la sua famiglia, ha infatti condiviso su Facebook un post in cui si legge: "Aiutatemi a scoprire chi sono".

La donna, oltre all'amnesia, ha anche un cancro alle ovaie al terzo stadio ed ha avuto paura di morire prima di sapere chi fosse realmente. Oggi, è riuscita finalmente a ricostruire la sua vera identità. Si chiama Ashley Manetta e viene da San Diego. E’ stato il nipote ad aver letto quanto accaduto sui social network e ad averla contattata. Quest’ultimo ha riconosciuto subito la foto della zia ed ha avvertito tutta la famiglia, con cui ha raggiunto Ashley in ospedale. “E' stato estremamente emozionante. Eravamo tutti in lacrime. La mia famiglia è così dispiaciuta per il fatto che ho dovuto affrontare questo periodo da sola, senza le persone care accanto”, ha dichiarato la donna ritrovata.

Nonostante abbia di nuovo abbracciato i suoi familiari, non ricorda ancora nulla della vita passata. L’Fbi, infatti, sta ancora conducendo delle indagini per confermare la sua identità. Ashley, intanto, ha già dei progetti per il futuro. Andrà a vivere nel Maryland con la sorella. Spera che con foto, video e ricordi del passato riesca a ricordare qualche dettaglio della sua vecchia vita.