Freddo casa

Gennaio e febbraio, si sa, sono i mesi più rigidi dell'anno. Se cappelli e sciarpe, finora, non sono stati essenziali, tra qualche giorno occorrerà tirarli fuori dall'armadio: il meteo promette, infatti, temperature in calo e neve a bassa quota. Ma come difendersi al meglio dal freddo tra le pareti domestiche? Vediamo insieme qualche rimedio.

Riscaldare casa, risparmiando! Quasi ogni appartamento, ormai, è fornito di termosifoni o pompe di calore. Ma, ovviamente, tenerli accesi 24 ore su 24 fa sì che la bolletta lieviti, arrivando a cifre stratosferiche! Ecco qualche accortezza per avere le stanze sempre calde, senza essere colti da uno svenimento all'arrivo del postino: programmate, attraverso un timer, l'orario di accensione e spegnimento dei caloriferi. Al risveglio, ad esempio, è piacevole trovare la casa calda, così come al ritorno da lavoro la sera. Per far sì che il calore non si disperda subito, posizionate i paraspifferi su porte e finestre (quest'ultime, meglio se dotate di doppi vetri). Per riscaldare al meglio l'ambiente, potrete anche utilizzare dei pannelli isolanti per i termosifoni: fogli di alluminio bioadesivi che, collocati sul radiatore, riflettono il calore evitando dispersioni termiche.

No al troppo caldo. La temperatura ideale dei termosifoni è compresa tra i 18 e i 20 gradi °C. Alzarla ulteriormente rende l'aria secca e pesante, e ciò può provocare fastidi e irritazioni a naso e occhi, oppure peggiorare i sintomi nei soggetti allergici: ricordate di utilizzare gli umidificatori in ceramica che mantengono il giusto grado di umidità.

Difendersi dal freddo… con il cibo. Per prevenire la disidratazione dovuta alle temperature rigide è necessario bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Una spremuta di pompelmo al dì serve a riattivare la circolazione, mentre una tisana al risveglio – composta da menta, lavanda, cerfoglio – protegge la pelle dal freddo e l'aiuta a distendersi. In generale, meglio consumare pasti e bevande caldi. Non farsi mancare frutta e verdura, che contengono vitamine e sali minerali molto utili per difendersi dalle insidie del freddo. L'alimentazione deve essere equilibrata: via libera a vitamina C, ferro, fibre, sali minerali e altre sostanze antiossidanti che contribuiscono a rafforzare le nostre difese immunitarie.

Capi d'abbigliamento a prova di inverno! Spesso, in questi mesi, si commettono degli errori: chi soffre troppo il freddo si copre eccessivamente, chi invece sente sempre caldo si copre troppo poco. L'ideale, come ogni cosa, sta nella via di mezzo. Ovviamente, la capacità termica degli indumenti dipende dai tessuti con cui sono confezionati, e se questi sono in grado di trattenere o meno il calore tra le fibre. La lana, ad esempio, ha la capacità di imprigionare il vapore acqueo del nostro corpo e rilasciarlo, poi, molto lentamente, evitando un raffreddamento improvviso. Anche i capi in seta hanno la qualità di essere termoisolanti e consentire, quindi, la giusta traspirazione.

animali freddo

Animali domestici, come proteggerli dalle basse temperature. I cani di grossa taglia affrontano meglio il freddo, ma per i cani di media e piccola taglia è meglio comprare un cappottino impermeabilizzato. Passare da un ambiente caldo e asciutto ad un clima freddo può, infatti, essere deleterio per gli animali. Se il vostro cane è però abituato a vivere all'aperto, basterà una cuccia calda e accogliente dove ripararsi. E' importante fare attenzione agli sbalzi di temperatura soprattutto per gatti e cuccioli, che rischiano di essere colti da fastidi come rinite, congiuntivite, bronchite e raffreddore. L'alimentazione dei nostri amici a quattro zampe deve essere, in questo periodo, più ricca e varia: non fare economia di vitamine e sali minerali. Per i gatti, evitare di posizionare la cassettina sul balcone durante i mesi più freddi.

Dopo aver messo in pratica tutte queste accortezze, il freddo non sarà più un problema per voi!