22 Febbraio 2019
18:32

“Rimani così come sei”: la straziante lettera scritta alla mamma il giorno prima di morire

Tanya Russell ha 45 anni e nel 2017 ha perso la figlia 17enne, Johdi, morta durante il sonno a causa dell’epilessia. Poco prima di andarsene, la ragazza aveva scritto una lettera alla madre per augurarle un buon compleanno e ogni volta che la legge Tanya non può fare a meno di piangere.
A cura di Valeria Paglionico

Tanya Russell è una donna di 45 anni, viene da Chedder, nel Somerset, e due anni fa ha perso la figlia 17enne. Si chiamava Johdi, soffriva di epilessia ed è morta dopo aver avuto un attacco nel sonno, lasciando tutti sconvolti. Aveva cominciato ad avere i primi sintomi fin da bambina, i medici dicevano che avrebbe potuto avere degli attacchi in caso di febbre ma che non c'era nulla di cui preoccuparsi.

Con il passare del tempo, però, la situazione è peggiorata, Jhodi aveva sempre più spesso degli attacchi che le facevano perdere i sensi, tanto che i dottori le hanno impedito di mettersi alla guida. Spesso si chiedeva perché fosse capitato proprio a lei, anche perché non c'era nessuna cura che potesse farla guarire. Quel giorno Johdi era stata tutto il tempo in compagnia della madre a ridere e divertirsi, poi era andata a dormire normalmente. Durante la notte ha avuto due attacchi  e non è riuscita a sopravvivere.

Quando la mamma ha visto il suo corpo non poteva crederci ma la cosa più straziante è che ha trovato una lettera straziante scritta dalla ragazzina poco prima della fine, inconsapevole del fatto che quelle sarebbero state le sue ultime ore di vita. "Non avrei potuto superare quest'anno senza di te. Ti amo verso l'infinito e oltre. Rimani sempre così incredibile e pazza", erano le parole che Johdi aveva dedicato alla mamma per il suo compleanno sempre più vicino. Oggi per Tanya è difficile andare avanti senza provare un profondo senso di vuoto e tristezza ma leggere quella lettera le dà un'incredibile forza: sa che la figlia non avrebbe mai voluto vederla diversa da come è sempre stata.

Lo straziante diario di una mamma: ho lottato 6 anni per avere mio figlio
Lo straziante diario di una mamma: ho lottato 6 anni per avere mio figlio
Prima di morire di cancro lascia un'incisione sulle scarpe della figlia: "Il mio regalo di nozze"
Prima di morire di cancro lascia un'incisione sulle scarpe della figlia: "Il mio regalo di nozze"
Sarah, la mamma che mostra con orgoglio cellulite e smagliature: così combatte gli stereotipi
Sarah, la mamma che mostra con orgoglio cellulite e smagliature: così combatte gli stereotipi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni