Nicola Landsdown ha 38 anni e la sua storia è straziante. Da qualche settimane ha dato alla luce Lexi, la bambina che aveva sempre desiderato, ma pochi minuti dopo il parto è andata in coma a causa di un’emorragia al cervello. Ha avuto giusto il tempo di stringere la figlia tra le braccia prima di chiudere gli occhi e non tornare più in sé.

I medici stanno facendo di tutto per tenerla in vita e per fornirgli le cure necessarie a farla risvegliare ma temono che abbia potuto subire un danno cerebrale tanto grave da non ricordare neppure di avere una bambina. Il suo fidanzato, Kevin Smeers, ha infatti dichiarato: “La cosa più straziante è che lei non potrà ricordare i momenti che ha passato con Lexi dopo la sua nascita. Aveva sempre sognato di diventare mamma”. Erano anni che Nicola cercava di rimanere incinta senza mai riuscirci e, quando ha visto il test di gravidanza positivo, è stata felicissima. Intendeva sposarsi lo scorso ottobre ma ha poi spostato la data a causa della dolce attesa.

Tutto andava per il meglio fino a due giorni prima del parto. All’improvviso ha avuto un collasso e, portata in ospedale, i medici le hanno indotto il parto poiché aveva uno strano sanguinolento al cervello. Se non fosse stata messa in coma farmacologico, le conseguenze sarebbero potute essere ancora più letali. I familiari ora non possono fare altro che aspettare il suo risveglio, cercando di non perdere le speranze. Il loro desiderio più grande è che la neomamma possa stringere ancora tra le braccia Lexi, ha passato troppo poco tempo in sua compagnia.