Vi è mai capitato di vedere una futura mamma con indosso una collana di forma sferica con un piccolo sonaglio che scende sul pancione? Si chiama “richiamo degli angeli” ed è ormai di gran moda, tanto da essere uno dei regali più gettonati per le donne incinta. Non è un gioiello prezioso ma ha un significato simbolico molto particolare.

Secondo la cultura indiana e messicana, i sonagli avrebbero dei poteri magici poiché riuscirebbero ad attirare con il loro rumore gli angeli custodi di una persona. Questi ultimi sarebbero capaci di proteggere mamma e bambino durante la gravidanza. Per essere efficace, il ciondolo deve essere collocato su un lungo cordoncino, così da cadere sul ventre, proprio dove sta crescendo il piccolo, che riesce ad ascoltare il dolce suono emesso. I medici ritengono infatti che, a partire dalla 16esima settimana di gestazione, il vero riesca a percepire sia i rumori interni, come il respiro e il battito del cuore della mamma, sia i rumori esterni come la musica e le voci.

Il richiamo degli angeli è disponibile in vari materiali e con diverse decorazioni ma in tutti i casi può essere considerato un vero e proprio gesto d’amore per le future mamme, che possono farlo utilizzare anche al neonato dopo il parto come bracciale o ciondolo per ricordargli il momento in cui erano una cosa sola. Tutti coloro che hanno un'amica o una parente in dolce attesa e che vogliono farle un dolce regalo possono dunque optare per il richiamo degli angeli. Non è una semplice collana alla moda ma un simbolo di buon auspicio, con la speranza che gli angeli custodi di quella persona possano proteggerla in un periodo tanto delicato.