Lo scorso maggio in Corea del Sud è andato in scena il concorso di bellezza Miss Asia Pacific World. A vincere il titolo di donna orientale più bella del 2014 è stata May Myat Noe, 16enne di origini birmane. Poco dopo essere stata incoronata, la reginetta è stata detronizzata dagli organizzatori sudcoreani del concorso. Il motivo? La cattiva condotta della Miss che secondo gli organizzatori non ha mantenuto uno stile di vita adeguato al suo ruolo di "Regina dell'est". Ora su May Myat Noe pesa anche l'accusa di essere fuggita con la corona assegnatale lo scorso maggio a Seul, il prezioso oggetto realizzato in oro e pietre preziose ha il valore di ben 100 mila dollari.

La notizia della Miss detronizzata e la sua fuga con la corona ha conquistato le prime pagine dei giornali diventando un vero e proprio caso internazionale. Per questo motivo ieri, a Rangoon, è stata convocata una conferenza stampa in cui May Myat Noe ha spiegato le sue ragioni dichiarando: "Restituirò la corona solo se gli organizzatori si scuseranno pubblicamente con il mio Paese, la Birmania, per il danno che hanno provocato all'imagine della sua integrità". La ragazza ha poi spiegato di non essere una ladra e di aver ricevuto notizia della "detronizzazione" solo dopo essere rientrata nel suo paese con la corona.