La scelta del reggiseno giusto per il seno prosperoso vi aiuterà a valorizzarlo e a perfezionarlo, facendovi sentire a vostro agio. Per molte donne, infatti, il seno abbondante è spesso considerato un problema: può causare mal di schiena, a causa dello sbilanciamento del corpo e, nelle ragazze giovani, può essere motivo di disagio. Spesso poi diventa difficile trovare il reggiseno giusto che valorizzi un bel décolleté. Scopriamo allora come scegliere il reggiseno adatto a un seno abbondante, così che ogni donna possa indossarlo soddisfacendo le proprie esigenze di comodità e bellezza.

Reggiseno per seno abbondante: gli elementi da valutare

Le prime cosa da valutare sono la comodità e la funzionalità, per questo ci sono degli elementi indispensabili da prendere in considerazione per la scelta del reggiseno giusto. Se avete il seno prosperoso questo è ciò che dovete valutare: la coppa del reggiseno deve essere morbida e spaziosa e deve contenere il seno senza stringerlo. L'effetto dovrà essere naturale, così da permettervi di indossare anche abiti scollati senza sentirvi a disagio. Le spalline non devono essere mai troppo corte e devono essere resistenti, per sostenere il peso. Da valutare quindi la lunghezza e anche la qualità del tessuto, che deve mantenere la sua elasticità nel tempo. Riguardo al tessuto, un reggiseno per seni abbondanti deve essere elastico, resistente e di ottima fattura: deve infatti sostenere senza schiacciare o comprimere il seno. Da evitare i tessuti troppo sottili e con troppi ricami: nel caso indossateli solo di tanto in tanto, in quanto con il tempo perdono la loro vestibilità. Altro elemento importante, ma che divide le donne, è il ferretto: c'è infatti chi lo trova utile per il sostegno e chi invece ritiene che sia fastidioso. In realtà il ferretto è un elemento utile per chi ha il seno prosperoso perché dà forma e lo sorregge nel modo giusto. Ovviamente se optate per un reggiseno sportivo, potrete sceglierlo senza ferretto, come i modelli che si utilizzano in palestra e che hanno un'ottima vestibilità.

Come calcolare la taglia giusta

Importante poi calcolare la taglia giusta per trovare la misura perfetta per il proprio reggiseno: bisogna quindi valutare la proporzione tra la taglia, che si esprime in numeri, e la coppa, cioè il giroseno, che si esprime in lettere. Per calcolare il giro sottoseno prendete il metro da sarta e misuratevi sopra al busto, all'altezza delle ascelle, tenendo il metro ben stretto. Misurate poi il giroseno, all'altezza dei capezzoli: adagiate il metro delicatamente e senza stringere. Per calcolare la coppa vi basterà sottrarre la misura della circonferenza dalla misura del busto: ogni 2,5 cm di differenza si aumenta di una coppa. Quindi: differenza di 2,5 cm corrisponde alla coppa A, differenza di 5 cm coppa B, differenza di 7,5 cm coppa C e così di seguito. Nel caso la vostra coppa risultasse maggiore di D, vi conviene provare sempre il reggiseno, perché ogni marchio suddivide le misure delle coppe diversamente.

Seno grande e corpo esile? Ecco quale reggiseno scegliere

Se avete un seno grande, ma la vostra corporatura è esile, il consiglio è quello di acquistare un reggiseno che abbia allacciatura e coppa differenziata. Si tratta di reggiseni performati, ma non imbottiti: hanno un effetto modellante e sostengono il peso del seno, donando sollievo alla schiena e assicurando al seno prosperoso una forma stabile.