Quale sarà la tendenza più sexy dell'inizio del 2021? Quella di indossare i reggiseni a vista, esaltando così il potere provocante della lingerie. Che siano di pizzo, di raso, total black o coloratissimi, non importa, l'unica cosa che conta è metterli in mostra senza imbarazzo, proprio come se fossero dei top ma con un tocco più femminile. Sul mercato ne esistono ormai modelli di tutti i tipi, da quelli più "accollati" a quelli più audaci, ma ad accomunarli c'è il fatto che sono elegantissimi e sofisticati anche se indossati "a solo". Insomma, i reggiseni sono diventati capi d'abbigliamento veri e propri e non più semplici indumenti intimi: via libera, dunque, alla propria voglia di osare e di provocare.

Come abbinare il reggiseno a vista

Se nel 2020 hanno spopolato i tanga e i perizoma a vista proprio come all'inizio degli anni 2000, ora è arrivato il momento dei reggiseni. Bralette, balconcini, reggiseni a fascia, dallo stile retrò o push-up: la regola fashion del nuovo anno è farli diventare protagonisti dei propri look, così come proposto sulle passerelle più glamour, da quella di Saint Laurent a quella di Dolce&Gabbana, fino ad arrivare a Marc Jacobs. Possono essere portati al posto dei crop top in abbinamento a gonne, pantaloni o leggings a vita alta, si possono lasciare intravedere attraverso top e corpetti di tulle trasparente, possono diventare dei sensuali sotto-giacca, così da aggiungere un tocco provocante a un tailleur dal taglio maschile: l'importante è non avere paura di esagerare.

Reggiseno a vista: quale modello scegliere?

Quale reggiseno bisogna scegliere quando lo si vuole portare a vista? È fondamentale tenere in considerazione la propria fisicità. Chi ha il seno piccolo può optare per un modello col ferretto (preferibilmente non imbottito) con dettagli in pizzo o in tulle, magari anche non troppo accollato, mentre chi vanta un décolleté abbondante potrebbe puntare su una bralette o su un reggiseno strutturato. In questo caso, però, sarebbe meglio non indossarlo al posto di un crop top ma abbinarlo a una camicia, a un blazer o a un cardigan, così da non risultare eccessive e da non perdere la propria eleganza. Cosa fare, invece, per quanto riguarda il colore? L'ideale è il ton sul ton ma chi vuole distinguersi per originalità e personalità può optare anche per delle nuance a contrasto, così da trasformare il reggiseno nell'unico vero protagonista dell'outfit.