Quante volte vi sarà capitato di andare al ristorante e di lasciare nel piatto gran parte delle pietanze ordinate? Non si tratta solo di uno spreco di cibo, ma anche di una cosa che va a gravare sulle nostre tasche, visto che i piatti praticamente solo assaggiati vengono pagati lo stesso a prezzo pieno. Da oggi, sarà però possibile liberarsi dal preconcetto secondo cui portare a casa il cibo avanzato al ristorante è un gesto poco elegante. E’ nato infatti Re Box, un contenitore riciclabile realizzato interamente in Italia che permette di portare a casa in modo pratico ed originale gli avanzi.

Non si tratta di una classica “doggy bag”, ma di una scatola ricoperta da una busta di cartone decorata in modo elegante e glamour, un’idea unica che intende combattere gli sprechi alimentari. L’iniziativa è sostenuta infatti anche dall’associazione Azione contro la fame. Secondo una recente indagine illustrata ad Expo 2015, il cibo che viene gettato pur essendo di ottima qualità ammonta a 5,1 milioni di tonnellate ogni anno.

Saranno stesso i ristoranti che aderiranno all'iniziativa a mettere a disposizione gratuitamente i contenitori Re Box, evitando dunque di generare imbarazzi ai clienti che intendono portare gli avanzi a casa. Questi ultimi avranno la possibilità di poterli gustare tra le mura della propria stanza, magari a pranzo o comodamente seduti sul divano. Per ogni contenitore Re Box acquistato dai ristoratori, l'azienda che sostiene l'iniziativa devolverà una parte del ricavato all'associazione internazionale "Azione contro la fame", impegnata in 47 paesi del mondo contro fame e malnutrizione infantile.