Marry Fermont è un’ex ostetrica di 35 anni, viene da Zeeland, in Olanda, ed ha deciso di abbandonare il suo lavoro per diventare una fotografa. Il suo ultimo progetto è incredibilmente emozionante e le ha dato la possibilità di fondere le sue due passioni più grandi: i bambini e la fotografia. Protagonisti dei suoi scatti sono infatti i piccoli nati da pochi minuti, rannicchiati in posizione fetale come se fossero ancora nel grembo materno.

Il suo obiettivo è documentare i primi attimi di vita dei neonati, di modo da regalare un ricordo di quel momento incredibile alle loro mamme. “Molte ostetriche mostrano alle donne come era posizionato il loro bambino nella pancia. Una volta nati, però, è difficile immaginarlo. Quando ho fotografato la prima nascita ho visto la levatrice che tentava di mostrare questa cosa incredibile alla mamma. Da allora non posso fare a meno di documentarlo con una foto”, ha raccontato Marry.

La donna ha cominciato ad immortalare i neonati nel 2011 e fino ad oggi ha realizzato più di 75 scatti commuoventi tra Belgio ed Olanda. La cosa più emozionante è che ritraggono tutte uno dei momenti più belli della vita. I bimbi hanno ancora gli occhi chiusi, i capelli bagnati e le gambe rannicchiate in posizione fetale. Alcuni dormono tranquilli, altri cominciano a piangere, certo è che è proprio in quel momento che entrano per la prima volta in contatto col mondo esterno. Per Marry è bellissimo poter condividere con le neomamme delle esperienze così forti e, a giudicare dal risultato, si capisce benissimo l’emozione e la dolcezza che si prova di fronte ad immagini simili.