Rania di Giordania è la moglie del Re Abdullah II, è mamma di 4 figli, ha 46 anni e, nonostante non sia più una ragazzina, viene considerata ancora una delle regine più belle al mondo. Ha uno splendore e un'eleganza innata e si distingue sempre per raffinatezza con i suoi look sobri ma allo stesso tempo super chic. Non è un caso che finisce sempre nelle classifiche delle donne più sofisticate e femminili di tutti i tempi, raggiungendo i livelli di personaggi leggendari come Grace Kelly e Lady Diana.

Chi è Rania di Giordania

Rania al-Yāsīn è nata in Kuwait nel 1970 da genitori palestinesi e fin da quando era ragazzina ha dimostrato di essere una donna di cultura. Ha frequentato la New English School nel Kuwait e si è poi laureata in Gestione di Impresa presso l'Università Americana del Cairo. Nel 1991, ha lavorato con il gruppo finanziario Citibank, per poi assunta nella sede giordana della Apple. Ha incontrato per la prima volta il Re Abdullah II a una cena nel 1993, all'epoca era solo principe, ma per lei è stato amore a prima vista, tanto che dopo soli 2 mesi ha comunicato di essersi fidanzata ufficialmente. E' convolata a nozze nel 1993, ha avuto 4 figli ed è diventa regina nel momento in cui il marito è salito al trono. Oltre a essere considerata una delle sovrane più belle del secolo, Rania si è battuta con forza per migliorare la condizione delle donne in Giordania e nei paesi islamici. Sostiene diversi progetti economici, culturali e sociali della sua terra e, non a caso, ha ricevuto il titolo onorario di Colonnello delle Forze Armate Giordane nel 2004. Rania, la regina dalle origini "borghesi", non è solo sofisticata, chic, un modello di splendore e stile, ma anche una donna impegnata nel sociale e nelle cause nobili del suo paese.

Lo stile della regina di Giordania

La regina di Giordania è capace di lasciare tutti senza fiato quando appare su un red carpet o a un appuntamento ufficiale al fianco del marito. Ama gli abiti da sera con i lunghi strascichi e i dettagli brillanti ma non disdegna i tailleur, i pantaloni palazzo, le cicche doppio petto e i completi tradizionali che rimandano alla cultura del suo paese. I capi a cui non riesce proprio a rinunciare, però, sono le gonne lunghe fino al ginocchio che, rivelando le gambe perfette, riescono a esaltare ancora di più la sua incredibile bellezza. Ne ha di ogni tipo, da quelle aderenti a vita alta che fasciano la silhouette a quelle più svasate, fino ad arrivare ai modelli a a pieghe, meglio se di due colori come il bianco e nero.

Sono stati moltissimi gli stilisti internazionali che hanno fatto a gara per vestirla, primo tra tutti Valentino, che ha curato il suo look al Met Gala del 2016, facendole sfoggiare un abito Haute Couture con dei meravigliosi ricami in oro. Come non nominare Alexis Mobile che ha invece firmato per lei la tuta black&white con i dettagli brillanti indossata al World Childhood Foundation Gala nel 2015 o Giorgio Armani, che ha disegnato invece il lungo abito bianco e nero con cui la regina ha incantato tutti al Festival di Sanremo nel 2010? Insomma, Rania non è solo regina di Giordania ma anche di stile. Ha 46 anni ma punta ancora su dei look giovanili e freschi, capaci di renderla una donna glamour, trendy e raffinatissima. L'unica principessa capace di competere con lei in fatto di eleganza? Kate Middleton. Tra le due potrebbe tranquillamente andare in scena una gara a colpi di stile.